rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Cronaca Zona Fiera / Viale Euterpe

Via Euterpe chiude per un anno, task force di agenti per gestire il traffico. I percorsi alternativi

Una modifica alla circolazione stradale che sarà costantemente assistita dalla Polizia locale, che ha predisposto turni e servizi dedicati

A partire dal prossimo giovedì - 20 luglio - è prevista la chiusura di via Euterpe, dove verrà realizzato un sottopasso ciclo-pedonale e dove si avvieranno le opere successive per la costruzione del sottopasso carrabile. Una modifica alla circolazione stradale che sarà costantemente assistita dalla Polizia locale, che ha predisposto turni e servizi dedicati.

Si tratta della fase più importante e impattante per quanto riguarda gli interventi che fanno parte dell’ampio programma di opere complementari a favore del territorio che Autostrade per l’Italia sta portando avanti per un investimento di circa 10 milioni di euro e che, per quanto riguarda la chiusura di via Euterpe, andranno avanti fino alla fine dei lavori per la realizzazione della nuova intersezione tra la S.S. 16 Adriatica, via della Repubblica e la Superstrada di San Marino e all’apertura della nuova rotatoria.

Una delicata fase di cantiere che nello specifico prevede la realizzazione di un attraversamento idraulico per dare continuità monte-mare al torrente Ausa. In adiacenza allo stesso è previsto un sottopasso ciclopedonale, che attraversa trasversalmente la Via Euterpe. Questo è il primo dei tre sottopassi pedonali previsti nel tratto che collegherà il parco della Cava con via Bidente in configurazione definitiva.  Infine, la chiusura di via Euterpe è necessaria per dare il via alle opere propedeutiche del sottovia carrabile che collegherà la via Euterpe con via della Repubblica. È l'opera più importante del tratto ed è composta da 250 metri di rampe ed un sottopasso di 31 metri circa  e permetterà l'eliminazione del semaforo precedentemente necessario per consentire l'accesso alla statale 16 da Via della Repubblica.

Le limitazioni alla circolazione stradale, previste per questa fase, avverranno sempre sotto la supervisione della Polizia Locale, con il consueto monitoraggio per la gestione della viabilità. Saranno una dozzina infatti gli agenti, per ogni turno di servizio, che saranno dislocati nei vari incroci per assistere e coadiuvare la fluidificazione del traffico in occasione della chiusura della via Euterpe. In particolare le divise presiederanno in maniera permanente gli incroci di Via della Fiera/Euterpe, Via della Repubblica/Flaminia Conca e SS 16/Coriano/Montescudo, con l’appoggio di altre pattuglie che interverranno dove le condizioni del traffico lo rendano necessario. Sempre con un particolare attenzione anche alla nuova rotatoria Bigno, dove di recente si è modificata la circolazione. Tutte le aree interessate alle deviazioni saranno opportunamente segnalate con posizionamento di cartelli informativi specifici, posizionati sulle strade in avvicinamento ai cantieri interessati con indicanti i percorsi consigliati.

Le modifiche alla circolazione:

-per i veicoli provenienti da mare, la chiusura della via della Repubblica all'altezza di via Moretti/via Avanzolini: sarà consentito di proseguire solo ai veicoli diretti al centro direzionale/commerciale "MD";
 - per i veicoli provenienti dal Centro Commerciale Ausa, la chiusura di via Euterpe all'altezza di via Pomposa (garantendo l'accesso al centro sportivo Garden, al distributore di benzina Tamoil e al parcheggio pubblico)
 - la via Lucchesi sarà completamente chiusa al traffico nel tratto tra via della Repubblica e via Avanzolini;
 - per i veicoli provenienti da Riccione che percorrono la Statale 16 Adriatica, sarà chiuso il corsello di immissione su via della Repubblica (in direzione del centro città).

I percorsi alternativi:

- i veicoli, provenienti da Riccione e diretti al centro città, potranno utilizzare via Flaminia (rotatoria Befane) ovvero via Flaminia Conca (rotatoria SS 16/via Montescudo/via Coriano/via Flaminia Conca); stesso percorso potrà essere utilizzato dai veicoli provenienti dal centro città e diretti verso SUD;
- i veicoli, provenienti da Ravenna e diretti al centro città, potranno utilizzare via Covignano (rotatoria SS 16/via Covignano) ovvero via della Fiera (rotatoria SS 16/via della Fiera/via della Grotta Rossa); stesso percorso potrà essere utilizzato dai veicoli provenienti dal centro città e diretti verso NORD.
- I veicoli diretti dalla zona interessata dall’intervento alla Statale potranno:

- Chi percorre la via Carlo Alberto dalla Chiesa o via Flaminia Conca in direzione monte, giunto all'altezza della rotatoria a forma di ‘8’, deve imboccare la via Flaminia Conca (a sinistra) direzione monte per dirigersi verso la rotatoria SS16/Montescudo/Coriano;

- oltre al predetto percorso per dirigersi verso la S.S.16 potrà utilizzare la Via della Fiera fino alla rotatoria SS16/Via della Fiera/Via Grotta rossa, provenendo da mare (es. Via Flaminia; Via Tripoli; Via Circonvallazione Meridionale ecc.).

Ci saranno modifiche anche sulle linee del trasporto pubblico locale che transitano sulle vie interessate dai lavori (linea 18 e linea 19) e per le quali si invita a consultare il sito di Start Romagna che sarà costantemente aggiornato in base all’evoluzione dei lavori.

Apertura del sottopasso ciclopedonale tra la Ss16 e via Coriano/Montescudo

A partire da mercoledì prossimo -  19 luglio -  sarà aperto il sottopasso ciclopedonale tra la Ss16 e via Coriano, infrastruttura che consentirà a chi si sposta in bici o a piedi di attraversare la linea della Statale in piena sicurezza e senza tempi di attesa. Un intervento atteso che permetterà di eliminare l’attuale impianto semaforico e l’attraversamento a raso della statale 16 che limita la scorrevolezza del traffico in arrivo da Ravenna e dal casello. L’apertura del sottopasso includerà anche il contestuale ripristino della circolazione stradale nel tratto che va dal sottopasso di via Rodriguez, fino alla rotatoria Coriano / Montescudo e che ritorna a due corsie in direzione Ravenna. Questa limitazione alla circolazione si era resa necessaria per consentire l’ultimazione dei lavori sul lato destro della carreggiata e nell’area adiacente al sottopasso ciclopedonale e, da qualche settimana, ha comportato la riduzione della percorrenza sulla ss16 a una corsia di marcia in direzione nord. La fine di questa importante fase di cantiere prevede anche la restituzione ai cittadini del parcheggio di Via Santerno, finora utilizzato come area di cantiere, che torna a disposizione dei residenti per le soste dei veicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Euterpe chiude per un anno, task force di agenti per gestire il traffico. I percorsi alternativi

RiminiToday è in caricamento