Economia

Pericolo chiusura officine Ogr, i lavoratori dal sindaco. "Sono strategiche, occorre piano di rilancio"

Alla presenza dei sindacati le parti hanno condiviso l’avvio di un percorso strutturale e paritetico finalizzato alla risoluzione della problematica

Si è svolto in Comune a Rimini un incontro tra diversi rappresentanti dei lavoratori delle Officine Grandi Riparazioni, le loro rappresentanze sindacali, il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad e Roberta Frisoni, assessora alla mobilità. Un confronto importante, organizzato in vista dell’incontro richiesto dal sindaco a Trenitalia, per discutere del futuro dello stabilimento riminese e lo sviluppo dei servizi sul territorio da parte delle Officine Grandi Riparazioni. Il sindaco Jamil Sadegholvaad e l’assessore Roberta Frisoni hanno ribadito l’importanza delle strategie di crescita della città e del territorio e quanto queste siano integrate con le prospettive di sviluppo dei servizi, degli impianti, della logistica e delle attività di Trenitalia presenti nel comune, come l’ex officina Ogr.

“Lo storico stabilimento delle Officine Grandi Riparazioni di Rimini - ricorda il sindaco - rappresenta per il territorio un punto di riferimento fondamentale per lo sviluppo dell’intero territorio. Parliamo di un comparto che anche in futuro potrebbe assumere un ruolo strategico, alla luce degli investimenti in programma su scala nazionale e regionale. Per questo motivo l’amministrazione comunale rinnova tutta l’attenzione possibile sul percorso organizzativo-gestionale del sito produttivo riminese, riconfermando tutta la disponibilità a collaborare per mettere in campo strategie di sviluppo finalizzate a salvaguardare l’impianto riminese a garanzia dell’economia e dell’occupazione".

La posizione dei sindacati

Le preoccupazioni e le richieste sollevate e avanzate dalle lavoratrici e dai lavoratori, scrivono Cigl, Cisl e Uil, sono le stesse e sono condivise dall’amministrazione comunale di Rimini, con l’impegno di azioni concrete atte e finalizzate alla tenuta occupazionale e produttiva, ritenendo l’Officina riminese fondamentale e strategica per il tessuto socio-economico della Città. Le parti hanno convenuto nel ritenere imprescindibili gli investimenti infrastrutturali per la riconversione dell’Officina, così come concordati tra Trenitalia e le Organizzazioni Sindacali. Per un coinvolgimento sinergico delle istituzioni, Provincia di Rimini, Prefettura di Rimini, Regione Emilia Romagna, oltre che il Comune di Rimini, e le rappresentanze ad ogni livello del mondo sindacale, le parti  hanno condiviso l’avvio di un percorso strutturale e paritetico finalizzato alla risoluzione della evidente problematica delle Officine di Rimini.

INCONTRO OGR SINDACO E ASS MOBILITA-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericolo chiusura officine Ogr, i lavoratori dal sindaco. "Sono strategiche, occorre piano di rilancio"
RiminiToday è in caricamento