Il Bellaria Film Festival anticipa di un mese: il sindaco annuncia le novità

E’ il primo cittadino di Bellaria Igea Marina Enzo Ceccarelli a svelare alcune delle novità più sostanziose dell’edizione 2014

Sarà pubblicato venerdì, con scadenza prevista a metà marzo, il bando di concorso relativo alla 32. edizione del Bellaria Film Festival: muove così i primi passi un’edizione che si preannuncia ricca di sorprese, a partire dalle date di svolgimento, fissate quest’anno dal primo al 4 maggio. E’ il primo cittadino di Bellaria Igea Marina Enzo Ceccarelli a svelare alcune delle novità più sostanziose dell’edizione 2014.

“Abbiamo anticipato di circa un mese lo svolgimento del Bellaria Film Festival - esordisce Ceccarelli - con l’intento di aprire ancora di più alla città uno dei principali appuntamenti culturali dell’intero territorio: una decisione coerente con l’orientamento che, sin dal nostro insediamento, abbiamo voluto imprimere alla manifestazione, “riconsegnandola” a Bellaria Igea Marina, ai suoi cittadini e ai suoi operatori. Proprio lo svolgimento del Bff, consegnerà a Bellaria Igea Marina la possibilità di un’offerta turistica integrata e di altissimo livello in occasione delle festività del 25 aprile e del primo maggio.”
 
Entrando nel merito della manifestazione, cambiamenti in vista anche sul fronte delle sezioni in concorso: sarà mantenuta ed ampliata la “classica” sezione Italia Doc, mentre il radiodocumentario assumerà un ruolo ancora più centrale all’interno del calendario del festival.
“A queste novità” - sottolinea il sindaco - si aggiungono importanti novità sul piano organizzativo, a partire da un nuovo coordinamento artistico, affidato quest’anno a Simone Bruscia, già direttore della stagione di prosa del Teatro Astra, e Roberto Naccari, Presidente di Santarcangelo dei Teatri: due professionalità di prestigio e di qualità, riconosciute nell’ambito culturale locale e non solo.”
 
E’ destinata a crescere, dunque, l’attesa per l’edizione 2014 di un appuntamento che, nell’arco di oltre tre decenni, si è imposto quale punto di riferimento nel panorama cinematografico nazionale, cogliendo negli ultimi anni la sfida del rinnovamento e dell’apertura al nuovo.
Segno distintivo della rassegna, la qualità delle opere in concorso: non a caso, nel 2002 Paolo Sorrentino, regista del capolavoro “La grande bellezza” vincitore del Golden Globe e candidato all’Oscar, ottenne a Bellaria Igea Marina il Premio Casa Rossa con la pellicola “L’uomo in più”. Protagonista di entrambi i film, uno dei più grandi interpreti italiani, Toni Servillo, che nel 2012 è stato ospite della nostra città ricevendo il Premio Casa Rossa alla carriera. Allo stesso modo, il Bellaria Fil Festival ha rappresentato una tappa significativa anche per Gianfranco Rosi, presente al Bff del 2012 con “El sicario”, e vincitore lo scorso anno del Leone d'Oro alla 70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, con il documentario “Sacro Gra”.
 
“La 32esima edizione mira a mantenere alti questi standard di qualità, con l’auspicio che, anche quest’anno, la nostra città possa accogliere veri talenti, di oggi e di domani. Sul piano dei contenuti artistici - conclude il sindaco - non mancheranno le sorprese, compresa una serie di appuntamenti in stile “aspettando il Bff”, in ideale continuità da un lato con il Bellaria Film Festival, dall’altro con gli altri appuntamenti culturali di Bellaria Igea Marina in programma in questi primi mesi del 2014, su tutti i prossimi spettacoli della stagione teatrale “Per aspera ad astra. Temporary emporium of the arts.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

  • Riccione non si ferma e pensa alla nuova stagione turistica

Torna su
RiminiToday è in caricamento