menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto Simone Bruscia

Nella foto Simone Bruscia

Continua la fortuna dei testi scoperti a Riccione

Continua la fortuna dei testi scoperti a Riccione. È la volta di Davide Carnevali, autore scoperto al Premio Riccione per il Teatro, i cui testi stanno facendo il giro dei teatri d'Europa e non solo

Continua la fortuna dei testi scoperti a Riccione. È la volta di Davide Carnevali, autore scoperto al Premio Riccione per il Teatro, i cui testi stanno facendo il giro dei teatri d’Europa e non solo. Variazioni sul modello di Kraepelin debutterà al Théâtre de l’Elysée di Lione il 29 gennaio 2013 per la regia di Antonella Amirante e la produzione di Cie Anteprima, Théâtre de Vienne, e con il sostegno della regione Rhône-Alpes e della Ville de Lyon. Il testo ha appena vinto il prestigioso premio delle “Journèes de Lyon des Auters de Théâtre”, per la prima volta aperto a testi stranieri.

Sarà di nuovo in scena all’Eesti Draamateater di Tallin, il Teatro Nazionale dell’Estonia, nell’aprile 2013 per la regia di Hendrik Toompere Jr. Il testo si ispira al dramma di un uomo malato di Alzheimer e immerge tutti i personaggi in un’atmosfera beckettiana e di infinite variazioni pinteriane. Attraverso una scrittura densa, ma lieve, si finisce in un luogo senza tempo dove con ironia dolorosa i giorni del lunario scorrono sovrapponendosi, dove ogni cosa potrebbe e non potrebbe essere come appare.

Sempre Davide Carnevali, ma questa volta con il recentissimo Sweet Home Europa - testo finalista all’ultima edizione del Premio Riccione per il Teatro (2011) - debutterà in aprile 2013 a Buenos Aires in Argentina per la regia di Horacio Banega. Continuerà poi la tournée nel cartellone del Bochum Schauspielhaus in Germania per la regia di Jasna Miletic, una produzione del Bochum Schauspielhaus – Theater Unten. Sweet Home Europa, uno dei testi più apprezzati dalla Giuria del Premio Riccione per il Teatro, affronta il delicato tema dell’integrazione.

Un Uomo, una Donna e un Altro uomo sono i protagonisti di differenti storie particolari e allo stesso tempo di una stessa storia collettiva – quella di una famiglia, di un popolo, dell’umanità intera - che, nel continuo incontro e scontro tra civiltà, sembra ripetersi in eterno. Grazie ad uno degli autori più giovani e promettenti della drammaturgia italiana, il marchio del Premio Riccione per il Teatro farà tappa nei teatri più importanti d’Europa e del mondo.

« Il Premio Riccione per il Teatro, grazie al riconoscimento legato a Tondelli e alle affermazioni di nuovi autori, sta maturando una vocazione decisamente giovanile e internazionale - evidenzia Simone Bruscia, direttore di Riccione Teatro -. Durante queste settimane di studio, redazione e aggiornamento del nuovo Premio Riccione per il Teatro 2013 - il bando della 52ª edizione del Premio sarà presentato a breve - è significativo e, per certi versi, davvero confortante seguire lo straordinario percorso di molti testi e autori italiani che sono transitati di qua. Autori come il giovane Davide Carnevali che sono stati scoperti al Premio Riccione e ora ottengono una affermazione importante e una notevole visibilità in teatri e festival all’estero, sono un patrimonio inestimabile, un punto di riferimento della cultura italiana nel mondo. » 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento