menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da venerdì le prove de "La Traviata" al Palacongressi

Da venerdì le prove in scena, musicali e di regia de La Traviata proseguono al Palacongressi, dove, prima di Natale, sono state allestite le scenografie

Da venerdì le prove in scena, musicali e di regia de La Traviata proseguono al Palacongressi, dove, prima di Natale, sono state allestite le scenografie. Nella sala della piazza, che per il primo anno ospiterà l’evento, il grande palcoscenico si protende con pedane e doppio palco all’interno della platea, per un effetto, voluto dal regista Paolo Panizza, di grande suggestione e partecipazione del pubblico all’azione drammatica e alle coreografie dell’opera.

Venerdì saranno a Rimini anche i solisti, ovvero il soprano Gladys Rossi, che interpreta la protagonista principale, Violetta Valery reduce dal concerto che l’ha vista protagonista al teatro Orb di Tokyo al fianco di Josè Carreras ed in procinto di ripartire per il Giappone, al termine de La Traviata riminese, sempre per una produzione di La Traviata. Paolo Lardizzone, nei panni di Alfredo Germont, giovane tenore fra i cui ultimi lavori si segnalano il Gala Opera presso la Filarmonica di Monaco di Baviera ed il Rigoletto allo Staatsoper di Worms nel ruolo del Duca di Mantova. Andrea Zese, noto nel panorama artistico internazionale per aver dato voce, fra gli atri, ad Amonastro in Aida, ad Escamillo in Carmen, a Scarpia in Tosca, a Jago in Otello, a G. Germont in Traviata, anche a Rimini interpreterà il ruolo del padre del protagonista. Alice Molinari è Flora Bervoix; Paola Santucci, Annina; Riccardo Palazzo è Gastone, visconte di Latorières; Roberto Falcinelli è il Barone Douphol; Graziano Dallavalle, il Marchese d’Obigny, Luca Gallo il Dottor Grenvil; Simone Baldazzi è Giuseppe e Marco Cevoli un commissionario. il Coro Lirico Amintore Galli dà vita alla mondanità che riempie i salotti di cui Violetta è protagonista, giocando, ballando e brindando lungo un’opera che raccoglie insieme i canoni del dramma e della festa… con l’Orchestra Lirica Emiliana, diretti dal concertatore e direttore d’orchestra Matteo Salvemini. Regia, scene e luci sono di Paolo Panizza, allievo del grande M° Pier Luigi Pizzi. Il Corpo di Ballo che eseguirà le coreografie dello spettacolo è quello della scuola Balla con Noi dei maestri Paolo Semprini e Debora Cecchetti di Santarcangelo. Produzione Opera Futura.

Anche quest’anno il biglietto dell’Opera è stato eletto cadeau natalizio ideale e ad ingrossare le file di chi non intende perdersi lo spettacolo tanti giovani e melomani provenienti anche da fuori Rimini. Il Capodanno all’Opera infatti è l’evento ‘unico’ con la lirica che apre ogni nuovo anno a Rimini, filo rosso fra la tradizione musicale e l’attesa di un ritrovato Teatro. La Traviata è uno degli eventi di “Rimini il capodanno più lungo del mondo”. va in scena martedì prossimo alle ore 17,30 con replica giovedì 3 gennaio alle ore 21,00 al Palacongressi di Rimini, via della Fiera. La prevendita prosegue in piazza Cavour 31 presso uffici URP, Tel. 345.4072700 - 347.6779315 Per la disposizione dei posti in sala www.corogallirimini.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento