I Classici del cinema tornano in sala: a Riccione appuntamenti sul grande schermo

La Cineteca di Bologna promuove la distribuzione di una serie di grandi film nelle sale. Si tratta, in tutti i casi, di film restaurati con tecnologia digitale negli ultimi anni, riportati quindi a uno splendore e a una nitidezza visiva mai raggiunti prima: in tutti i sensi, prime visioni

Ninotchka, La febbre dell’oro, La grande illusione, Roma città aperta, e ancora Hiroshima mon amour, Chinatown. Classici del cinema che ritrovano il grande schermo, che ritrovano l’incontro vivo con il pubblico di una sala cinematografica. Capolavori di ogni tempo (e senza tempo) che tornano ad essere prime visioni. E di prime visioni di tratterà a pieno titolo, per le generazioni di oggi: perché è solo la visione collettiva davanti a un grande schermo che può recuperare, di questi film, l’autentica bellezza visiva, l’emozione dirompente, e tutto il divertimento, il piacere, il brivido.

La Cineteca di Bologna promuove la distribuzione di una serie di grandi film nelle sale. Si tratta, in tutti i casi, di film restaurati con tecnologia digitale negli ultimi anni, riportati quindi a uno splendore e a una nitidezza visiva mai raggiunti prima: in tutti i sensi, prime visioni. I film saranno presentati in versione originale con sottotitoli italiani. Per molti spettatori si tratterà anche di un primo ascolto delle vere voci di Jean Gabin, Greta Garbo, Emmanuelle Riva.

Basta aver assistito una sola volta alla proiezione di un grande film restaurato in un festival o rassegna internazionale (Il Cinema Ritrovato o le serate bolognesi di Piazza Maggiore, ma non solo) per rendersi conto di quanto l’esperienza risulti coinvolgente per un ampio pubblico. Le visioni televisive o su dvd  vengono spazzate via dalla presenza viva delle immagini su un vero schermo. Ci si rende conto che non avevamo mai visto davvero la corsa disperata di Anna Magnani dietro la camionetta in Roma città aperta. Ci si rende conto che non avevamo davvero “mai visto niente, a Hiroshima…”

Primo appuntamento del nuovo ciclo di Riccione Cinema d’Autore al CinePalace Multisala lunedì (ore 21) e martedì (ore 20,30) con Ninotchka di Ernst Lubitsch (USA, 1932, 110’) di Ernst Lubitsch. Con Greta Garbo, Melvyn Douglas, Ina Claire. I prossimi appuntamenti lunedì 20 gennaio (ore 21) e martedì 21 (ore 20,30) Still Life di Umberto Pasolini ( G. B., Italia, 2013, 87’), con Eddie Marsan, Joenne Froggat. Evento speciale nella Giornata della Memoria dedicata alle vittime della Shoah (27 gennaio, ore 21 e martedì, ore 20,30 con Hannah Arendt di Margarethe Von Trotta (Germania, 2013, 113’), Con Barbara Sukowa, Alex Milberg, Janet McTeer

Lunedì 3 febbraio (ore 21) e martedì 4  (ore. 20,30) The Gold Rush- La febbre dell’oro di Charles Chaplin (USA,1925, 96’) Lunedì 10 febbraio (ore 21) e martedì 11 febbraio (ore 20,30) Molière in bicicletta di Philippe Le Guay (Francia, 2013, 104’), con Fabrice  Luchini, Lambert  Wilson, Maya  Sansa. Ingresso euro 5. Per l'evento nella Giornata della Memoria / Hannah Arendt – ingresso euro 6.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento