rotate-mobile
Meteo

Temperature vicine ai 40 gradi, verso l'apice del grande caldo: il livello di allerta diventa "arancione"

L'Arpae dell'Emilia Romagna specifica che mercoledì la colonnina di mercurio segnerà "un ulteriore lieve aumento con persistenza di condizioni di disagio bioclimatico"

Intensificazione del caldo africano nelle prossime 24 ore. E la Protezione Civile alza al livello "arancione" l'allerta meteo per "temperature estreme" in pianura, mentre sarà "gialla" lungo la fascia collinare. Per mercoledì, si legge nell'informativa, "sono previste temperature superiori a 38°C sulla pianura centro-orientale, ad esclusione della fascia costiera, con punte massime prossime a 40°C". Il servizio meteorologico dell'Arpae dell'Emilia Romagna specifica che mercoledì la colonnina di mercurio segnerà "un ulteriore lieve aumento con persistenza di condizioni di disagio bioclimatico. Le temperature minime oscilleranno attorno ai 26 gradi, con punte anche superiori nei grandi centri urbani, di qualche grado inferiori nelle aree rurali, mentre le massime sono attese intorno ai a 38-39 gradi sulle zone di pianura centro-orientali e fascia pedecollinare con possibili punte anche superiori in particolare sulla Romagna dove sono previsti venti di Garbino". Andrà 'meglio' sulla fascia costiera, dove non si supereranno i 34 gradi.

Giovedì ci sarà una lieve flessione termica. Il cielo si presenterà "irregolarmente nuvoloso con alternanza di schiarite anche ampie. Addensamenti pomeridiani più consistenti sui rilievi dove saranno possibili locali piovaschi o deboli rovesci. Durante la primissima mattinata possibilità di temporali più probabili sul settore centro-orientale della regione. Le temperature minime saranno comprese tra 25 e 27 gradi, mentre le massime in diminuzione, attorno ai 28 gradi lungo la costa, fra 30 e 34 gradi sulle pianure interne. I venti soffieranno deboli, prevalentemente dai quadranti orientali con rinforzi mattutini sulla costa e sul mare. Sul crinale i venti saranno sud-occidentali". Nei giorni successivi, informa l'Arpae, "flussi in quota di origine atlantica favoriranno condizioni di temporanea instabilità con possibilità di temporali sparsi nelle giornate di venerdì e sabato. Successivamente la rimonta dell'alta pressione determinerà condizioni di tempo stabile e soleggiato. Le temperature saranno in diminuzione nelle giornate di venerdì e sabato e successivamente torneranno a risalire sia nei valori minimi che nei massimi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Temperature vicine ai 40 gradi, verso l'apice del grande caldo: il livello di allerta diventa "arancione"

RiminiToday è in caricamento