rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica Santarcangelo di Romagna

Alla Festa dell’Unità di Santarcangelo un confronto sulla “Giustizia Sociale”

All'incontro Emma Petitti, Giorgio Pruccoli, Nadia Rossi e i rappresentanti delle associazioni provinciali e del terzo settore

“Cos’è la giustizia sociale? Qual è il ruolo dei cittadini e delle istituzioni nella sua realizzazione?”. Si interroga e si confronta con la comunità il Pd di Santarcangelo, che all’interno della Festa dell’Unità Comunale che sta registrando grandissima partecipazione, ha organizzato per giovedì 30 alle 19 uno spazio pubblico di riflessione, una sorta di tavola rotonda all’Area Campana con rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni e delle cooperative sociali del territorio.
Le dimensioni della giustizia sociale: Ugualianza, equità, partecipazione e accessibilità. Istituzioni, cittadini e operatori del terzo settore a confronto questo il tema che sarà sviluppato attraverso una serie di interventi e riflessioni. Dopo il saluto introduttivo del sindaco Alice Parma, si entrerà nel vivo con l’assessore regionale Emma Petitti, i consiglieri regionali Giorgio Pruccoli e Nadia Rossi e si darà poi voce agli operatori: Monica Ciavatta della ‘Cooperativa sociale Centofiori’,  Nazzareno Gabrielli  di ‘Pacha Mama’ e ‘Banca Etica’ (su “Commercio e finanza etica e sostenibile”), la presidente di ‘Libera Rimini’ Mercedes Nicoletti (su “Legalità ed esperienze giovanili), la presidente dell’ANPI provinciale Giuseppina Delvecchio, il referente della ‘Coop la Fraternità’ Filippo Borghesi (su “Inclusione e lavoro”), Patrick Wild dell’Associazione Onlus Avvocato di Strada, i portavoce del ‘Progetto Citability’ e Federico Giannini di ‘Operazione Colomba’ sull’“ Accoglienza profughi”.

“Una società che guarda al futuro può orientarsi in modo solidale solo se comprende che un vero sviluppo sostenibile è inseparabile dalla promozione di ogni forma di libertà politica e sociale. L’accesso alle cure, ai servizi, ai beni, al reddito e al lavoro dignitoso non sono invece purtroppo ancora alla portata di tutti. Dei cittadini italiani e dei cittadini del mondo” commenta il segretario del Pd clementino Mirco Rinaldi, spiegando che si è pensato a questo momento pubblico per far sì che “in un ventaglio di riflessioni i cittadini possano interloquire direttamente con le istituzioni e il terzo settore: in piena sintonia con lo spirito della nostra azione politica e in un momento di grande partecipazione e voglia di stare insieme per crescere insieme quale è la Festa dell’Unità”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Festa dell’Unità di Santarcangelo un confronto sulla “Giustizia Sociale”

RiminiToday è in caricamento