rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Politica

Bianchi (Pd) “ Bene l’odg sull’università, ora il via a una Rimini più universitaria”

Il responsabile università de dem riminesi lancia la sua ricetta per "Una qualità e maggior attrattività del Polo riminese arricchendo la formazione con nuovi corsi"

Nella serata di martedì 22 novembre, nel Consiglio Comunale tematico sull’Università, è stato approvato l’Ordine del Giorno presentato dai consiglieri della maggioranza per avvicinare sempre di più la nostra città all’Unibo. E’ stata un’importante occasione di conoscenza e di approfondimento della realtà universitaria a Rimini in cui è stato evidenziato il suo valore come risorsa culturale per la città e per l’innovazione. Tra i punti forti e particolarmente significativi della presenza dell’università a Rimini è l’occupabilità. E’ emerso, infatti, che gli studenti che concludono il corso di studi entro un anno dal conseguimento della laurea trovano lavoro. Il dato risulta di particolare rilevanza considerato che a Rimini risultano iscritti più di 5.000 studenti con un forte aumento negli anni. Ciò dimostra che il Campus di Rimini oltre ad avere sua particolare attrattività per l’alto valore formativo, crea anche un importante indotto economico. 

Alla luce di questi dati di carattere generale, “Occorre intervenire nel contrastare i prezzi alti degli affitti, aumentare le convenzioni per gli studenti ed attuare progetti più concreti anche a lunga durata per il campus di Rimini” interviene così Emanuele Bianchi, responsabile università del Partito Democratico della città di Rimini. "Rimini - prosegue - è da sempre una città ricca di risorse che punta sull’innovazione e come tale anche il campus di Rimini deve farsi promotore di importanti novità, il primo passo deve essere fatto attraverso la rimozione degli ostacoli per chi vive e lavora per l’Università a Rimini. Infatti, il diritto allo studio è anche diritto alla casa, come emerso nell’ODG approvato nello scorso Consiglio Comunale tematico". Secondo Bianchi “è indispensabile fare un passo decisivo in questo ambito potenziando gli studentati, come sull’esempio di Ravenna, con numeri in crescita di posti per studenti in residenze a loro dedicate. Credo, infatti, che per Rimini sia fondamentale creare sempre più progetti a lunga durata per incrementare l’attrattività e la qualità del nostro Polo”.

"Una qualità e maggior attrattività del Polo - è la ricetta di Bianchi - si realizza arricchendola di nuovi corsi come medicina e chirurgia, che possono essere considerate come la naturale evoluzione dell’attuale offerta formativa in ambito medico già presente con il corso di laurea in infermieristica considerato un fiore all’occhiello del Campus di Rimini. L’apertura di corsi di ingegneria meccanica o elettromeccanica potrebbe rispondere alle esigenze di personale qualificato delle industrie manifatturiere della nostra Provincia".  
Infine, Bianchi propone un altro servizio per gli studenti che a suo parere è fondamentale, quello della studentcard, già lanciata nella scorsa primavera. “Sull’esempio di Ravenna, credo che questa iniziativa che ho proposto e condiviso in un incontro con le istituzioni nell’aprile scorso, possa essere un’occasione non solo per aumentare le convenzioni con le attività economiche, ma può anche aiutare gli studenti a rendere più vivibile la loro permanenza nella nostra città anche durante il periodo estivo potendo far leva su una vastissima offerta turistica riminese”.

In ultima battuta, Bianchi sottolinea l’importanza di costituire uno sportello fragilità, sull’esempio di Bologna, per rispondere alle situazioni di disagio creatasi tra gli studenti durante la pandemia. A questo va affiancato il tema l’implementazione dell’accessibilità verso il polo universitario con migliori collegamenti del TPL e sconti sui servizi di mobilità in sharing per spostamenti ecologici e sostenibili. Tutto questo, per rendere Rimini una città più sostenibile e a misura di università.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bianchi (Pd) “ Bene l’odg sull’università, ora il via a una Rimini più universitaria”

RiminiToday è in caricamento