Croatti (M5S): "Dati pil sbugiardano catastrofismo alimentato da troppi"

Il senatore pentastellato commenta i dati Istat: "Il paese reale è ricettivo nei confronti delle tante misure economiche arrivate con il governo Conte"

"Per mesi e mesi ci siamo sentiti ripetere che con le ricette economiche di questo esecutivo sarebbero arrivate le cavallette o le piaghe d'Egitto. Una cantilena indistinta tra opposizioni, esperti e larga parte della stampa. I dati Istat di oggi relativi al Pil, che registrano un +0,2% nel primo trimestre 2019, dimostrano che il paese reale è ricettivo nei confronti delle tante misure economiche arrivate con il governo Conte e sbugiardano mesi di catastrofismo che, un po' a casaccio, in troppi hanno alimentato". Così il senatore M5s della X commissione (Industria, Commercio e Turismo) Marco Croatti. "Non è questo l'unico indicatore confortante. Sempre l'Istat - sottolineano - ci dice che a marzo abbiamo avuto 60 mila nuovi occupati in più rispetto a febbraio e 114 mila in più rispetto a marzo dello scorso anno, con un robusto aumento di contratti per le donne. Il quadro occupazionale è ai livelli pre-crisi: evidentemente Decreto Dignità e Reddito di Cittadinanza non sono il male assoluto, come in loop narrano economisti di ogni vaglia. Questi segnali ci dicono che la strada intrapresa è quella giusta, e che il governo deve continuare a percorrerla".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

Torna su
RiminiToday è in caricamento