Politica Cattolica

Elezioni a Cattolica, la candidata Foronchi interviene su famiglie e parità di genere

"Una città a misura delle nuove generazioni è anche una città che investe in un’istruzione pubblica e accessibile, a partire dai primi anni di vita"

La candidata sindaca di Cattolica per il centrosinistra Franca Foronchi interviene sul temi della famiglia e la parità di genere. "Una città a misura delle nuove generazioni è anche una città che investe in un’istruzione pubblica e accessibile, a partire dai primi anni di vita. Ritengo che i giovani non siano solo il nostro futuro, ma anche il nostro presente e, per questo motivo, sia necessario lavorare sin da subito per politiche a sostegno della genitorialità e delle famiglie e contro le disuguaglianze — la fragilità economica, come sappiamo, ha un impatto notevole sulle opportunità di apprendimento e di socialità delle fasce più giovani. Come coalizione di centrosinistra, poniamo particolare attenzione ai bisogni educativi di bambine e bambini nel periodo infantile".

Prosegue la candidata: "Riteniamo, infatti, che il nido d’infanzia (fascia dai tre mesi ai tre anni) e la scuola d’infanzia (dai tre ai sei anni) rappresentino percorsi fondamentali nel processo educativo-pedagogico dei più giovani. Inoltre, sono un tassello fondamentale per raggiungere la parità di genere, in quanto permettono alle donne una maggiore emancipazione non dovendo essere costrette a scegliere tra diventare madri e lavorare. Come Sindaca di Cattolica, mi impegnerò quanto più possibile per l’abbattimento delle rette dei nidi comunali, con l'obiettivo di un generale abbassamento dei costi sostenuti dalle famiglie più in difficoltà per i servizi della prima infanzia. Insieme al corpo docenti e alle famiglie, valuterò, inoltre, la possibilità di rimodulare gli orari di nidi e scuole d’infanzia affinché i servizi offerti vadano incontro quanto più possibile alle esigenze della comunità".

E, ancora: "Dal punto di vista pedagogico, ritengo che la scuola debba avere massima libertà — nondimeno, vorrei promuovere attività educativo-didattiche attive e inserite nel nostro territorio, fornendo il supporto del Comune per iniziative di educazione all’aperto ed educazione diffusa. Secondo la scienziata e pedagogista Maria Montessori, bambine e bambini sono insieme una speranza e una promessa per l'umanità. Nel nostro piccolo, voglio partire da qui."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Cattolica, la candidata Foronchi interviene su famiglie e parità di genere

RiminiToday è in caricamento