Politica

Fratelli d'Italia vuole trainare la coalizione. Farolfi: "Io Romagnola, la mia competitor paracadutata"

Debutta a Rimini la squadra di Fratelli d'Italia in vista del 25 settembre. Filippo Zilli: "Faremo da traino alla coalizione". Domenica Spinelli: "Diventeremo il primo partito anche a Rimini"

“Saremo traino della coalizione ed è una responsabilità che ci prendiamo volentieri”. Fratelli d’Italia si presenta in vista del 25 settembre, forte dei sondaggi, con l’approccio della forza trainante del centrodestra. Ad aprire il vertice di partito il vice coordinatore provinciale Filippo Zilli, che ha presentato i candidati alla Camera e al Senato. L’ambiente attorno alla leader Giorgia Meloni è carico a molle. Lo dice chiaro e tondo l’ex sindaca di Coriano Domenica Spinelli quando annuncia “diventeremo il primo partito anche a Rimini, il mio quarto posto alla Camera è importante, noi crediamo al lavoro di squadra”.

I temi in sala sono quelli cardine del partito. Netta contrarietà contro chi vuole diffondere la cultura gender nelle scuole, contro la legalizzazione delle droghe, contro i termini di genitore 1 e 2. Mentre sul tema Bolkestein i Fratelli promettono battaglia e che si andrà con il ricorso alla Corte Costituzionale. Marta Farolfi, vice sindaca di Brisighella, sarà la candidata al collegio uninominale del Senato di Rimini-Forlì-Cesena e lancia la sfida dicendo che “non sono io la paracadutata, ma la candidata del centro sinistra che arriva da Milano”. Poi Farolfi spiega che sarà rappresentativa per tutto il territorio romagnolo, in caso di ingresso in parlamento: “Qualcuno ha obiettato che non sono di Forlì e di Rimini, sono di Ravenna e faccio parte della regione Romagna. Le problematiche sono simili nelle province, penso al tema della sanità, come la difesa degli imprenditori balneari e sono identiche le problematiche quando si parla della ripresa delle estrazioni dei gas nei nostri mari. Se c’è una paracadutata quella è la mia competitor del centrosinistra, che arriva da Milano”.

Il senatore Alberto Balboni sarà capolista del plurinominale al Senato di Fratelli d’Italia: “Stiamo facendo una campagna elettorale decisiva per le sorti dell’Italia – racconta -. Mettiamo al primo posto il Paese, siamo qui per dare un governo stabile e forte al nostro Paese in un momento in cui si profilano mesi molto difficili all’orizzonte. Siamo qui per sostenere le imprese, abbiamo un programma di governo, a differenza di una sinistra che pensa solo a non fare governare gli altri”. In corsa anche il piacentino Tommaso Foti che ricorda che Fratelli d'Italia “è partito con un gruppo di sognatori, passati dall'1,9% del 2013 al 23-24% degli attuali sondaggi, perché gli italiani hanno premiato la nostra coerenza”.

Questi tutti i candidati di Fratelli d’Italia. Uninominale al Senato: Marta Farolfi. Plurinominale alla Camera: Tommaso Foti, Ilenia Lucaselli, Gianluca Vinci, Alice Buonguerrieri. Plurinominale al Senato: Alberto Balboni, Marta Farolfi, Marco Lisei, Domenica Spinelli. Beatriz Colombo, di Riccione, è invece al quarto posto nel listino plurinominale della Camera, ma nel collegio di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia vuole trainare la coalizione. Farolfi: "Io Romagnola, la mia competitor paracadutata"
RiminiToday è in caricamento