rotate-mobile
Politica

Forza Nuova si spacca in regione, Fiore: "Ottaviani e la Raggi allontanati per indegnità"

Il segretario nazionale replica al terremoto scatenato dai dirigenti romagnoli ai quali si sono aggiunti quelli dell'Emilia

Dopo l'annuncio della spaccatura in Romagna, sancito da un comunicato stampa inviato dai militati di Forza Nuova convinti che il movimento sia "uno strumento non più adatto al perseguimento di quegli obiettivi per cui era stato fondato", il terremoto nel partito di estrema destra si è allargato a tutta la regione. L'altro ieri, infatti, i dirigenti romagnoli, in un documento firmato dalle sezioni di Ravenna, Faenza, Forlì, Cesena, Rimini, Valmarecchia e Valconca avevano annunciato l'uscita in blocco dal movimento seguiti, oggi, dalle altre provincie i cui militanti hanno deciso di aderire alla "Rete delle comunità forzanoviste". E in replica, il segretario nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore aveva precisato che nei confronti dello storico responsabile di Rimini, Mirco Ottaviani e della coordinatrice regionale Desideria Raggi, "entrambi componenti della direzione nazionale, il 27 aprile ero stato costretto ad emettere provvedimento di immediata espulsione per gravi motivi di indegnità". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Nuova si spacca in regione, Fiore: "Ottaviani e la Raggi allontanati per indegnità"

RiminiToday è in caricamento