rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Politica Cattolica

Il consigliere comunale devolve il gettone di presenza al canile

Il consigliere comunale di Cattolica Futura Marco Magnani devolve, ogni sei mesi, il proprio gettone di presenza alle associazioni del territorio

Il consigliere comunale di Cattolica Futura Marco Magnani devolve, ogni sei mesi, il proprio gettone di presenza alle associazioni del territorio. La nuova donazione è stata effettuata al canile comunale di Gradara. L’associazione Cani Sciolti, che gestisce il canile di Cattolica dal 1998, si occupa di accogliere cani e gatti randagi o abbandonati e curarli se malati. La struttura è aperta al pubblico, grazie al lavoro di volontarie e volontari, due volte al giorno sette giorni su sette. L’associazione si occupa anche di gestire le colonie feline presenti nel territorio di Gradara, collaborando con l’Asur e informando la cittadinanza. La donazione, di importo pari a 180 euro, è stata effettuata tramite un buono in un negozio di articoli per animali domestici cosicché il canile possa utilizzarla a seconda delle esigenze, anche tenendo conto che la popolazione della struttura è molto variabile (pochi giorni fa, infatti, sono nati sette cuccioli).

Il consigliere comunale non percepisce un vero e proprio stipendio, ma riceve quello che viene chiamato comunemente gettone di presenza, cioè una somma di denaro per ogni seduta di Consiglio comunale o Commissione consiliare in cui si partecipa. A Cattolica il gettone è di circa 22 euro lordi (circa 17 netti) a seduta: una somma di rappresentanza, simbolica, che in qualche modo definisce anche lo spirito di servizio che muove i consiglieri, soprattutto se calcoliamo che a Cattolica ci sono indicativamente una seduta di Consiglio e 1-2 sedute di Commissioni al mese. La cifra, inoltre, viene erogata ogni sei mesi. 

Il Consigliere comunale di Cattolica Futura, insieme ai ragazzi che compongono il gruppo, ha pensato di devolvere questo gettone di presenza in beneficenza. Ogni sei mesi verrà fatta una donazione ad associazioni del territorio, che sarà anche un modo per far conoscere alla cittadinanza queste realtà. La prima donazione era stata effettuata ad ottobre al comitato del quartiere Macanno sotto forma di una spesa alimentare, che il comitato ha distribuito a famiglie e persone in difficoltà. "Speriamo che questi piccoli gesti possano essere di aiuto per la comunità e di buon esempio per tutti coloro che, avendone disponibilità, possono aiutare chi è più in difficoltà e contribuire all’associazionismo e al volontariato", dice Magnani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consigliere comunale devolve il gettone di presenza al canile

RiminiToday è in caricamento