menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Movimento 5 Stelle fa il censimento dei parcheggi: "Ztl colabrodo"

Tra Agosto e Ottobre scorso il Gruppo di Lavoro Territorio del Movimento 5 Stelle di Rimini ha censito e mappato i parcheggi disponibili nell'Area Centro Storico e Marina Centro

Tra Agosto e Ottobre scorso il Gruppo di Lavoro Territorio del Movimento 5 Stelle di Rimini ha censito e mappato i parcheggi disponibili nell’Area Centro Storico e Marina Centro. Ecco i numeri più significativi: "su un totale di 2.559 posti, 1.103 sono a strisce blu, 685 moto, 306 ai residenti, e ben 63 liberi, cioè gratis. Il resto se ne va tra disabili, personalizzati e non, Poste, Polizia eccetera", evidenziano i grillini.

"Erano 2.700 circa i permessi rilasciati nel 2009 per i residenti, i posti loro riservati solo 306: incredibile perché ogni permesso vale fino a 3 veicoli - viene evidenziato dal Gruppo del Movimento 5 Stelle -. I dati dell’amministrazione dichiarano a piazzale Boskovic 204 posti liberi a fronte di 83 o 91 a seconda se la Ruota c’è o non c’è".

"La nostra città che ogni anno aspira alla Bandiera Blu intanto di blu si è incipriata - evidenziano i grillini -. Strisce blu in ogni dove ispirate più dal proverbio latino “pecunia non olet” che dal Codice della Strada. A parte quelli circoscritti come in Ple Gramsci, se ne volete vedere di regolari fate una passeggiata in Via Gambalunga. Una tariffazione che incentiva la sosta lunga: ma il parcheggio a pagamento non dovrebbe disincentivare l’uso dell’auto privata, agevolando l’avvicendamento dei veicoli? Insomma si parcheggia un po’ tutti. Posti liberi pochi e, guarda un pò, sempre in luoghi ameni. Sperare di averne almeno un numero adeguati e proporzionali a quelli a pagamento è follia o ingenuità".

La ZTL viene definita "colabrodo: un fazzoletto di terra sorvegliato agli ingressi da sei occhi elettronici pronti a farti il verbalino da quasi 90 euro se sgarri di un minuto (adesso ci sono i segnali luminosi, evviva). Sei porte ognuna con orari diversi che voltato l’angolo cambiano ancora. Risultato? Una ZTL chiusa 4 ore al giorno. Apparecchiature, e relativi oneri di gestione e manutenzione, del valore di milioni di euro per 4 ore al giorno di stop al traffico".

"Curiose le numerosissime deroghe che autorizzano l’accesso al centro - continuano dal Movimento 5 Stelle -. Rimini dovrebbe avere lo scopo primario di abbattere gli sforamenti di pm10 che ormai rasentano i 100 annui contro 35 consentiti dalla Legge. Ma in termini di gettito quanto vale tutto ciò? Dal 2005, data di adozione della ZTL il Comune di Rimini è passato da circa 3 a 9 milioni di euro di sanzioni elevate (buonissima parte delle quali da verbali sulle strisce blu e altra buona parte dai semafori “intelligenti”)".

"Interessante sarà scoprire dove sono finite le monetine dei parcometri dei cittadini riminesi - continuano i grillini -. Anche qui la legge dice chiaramente come utilizzarle E a Rimini come le abbiamo utilizzate? E veniamo al PUM e al PUT Cosa sono? Sono strumenti urbanistici. Circa il PUT la legge chiede che sia redatto con l’ausilio di un Ente terzo (scelto dallo stesso Ministero che ogni 24 mesi ne verifica la validità ed efficacia) affinché venga garantito quell’equilibrio tra interesse pubblico e privato il cui risultato si concretizza in un miglioramento tangibile generale dell’inquinamento ambientale e che raggiunge il giusto quilibrio con i sacrifici imposti alla cittadinanza, con un occhio alle necessità dei residenti e degli operatori".

"L'obiettivo - continuano - è una città vivibile e migliore per tutti. Da noi niente terzietà, pare infatti che questi strumenti siano stati adottati in assoluta autonomia optando per il facoltativo PUM. Il risultato invece è un altro: gettito esponenziale per le casse comunali e deserto per le vie del centro storico. Sacche di degrado e vetrine spente. Crescono tristemente i cambi di destinazione d’uso di negozi che chiudono e si trasformano in garages mentre i commercianti agonizzano. Chiediamo quindi al Sindaco ed alla Giunta di adottare quanto prima un PUT che ci dica come, dove, quando e quanto inquinano i veicoli: una mappatura dettagliata della città, con campionamenti in ogni singolo quartiere (chi l’ha vista mai una centralina in centro storico?). E solo a posteriori e sulla base delle risultanze dei campionamenti l’adozione di un Piano Urbano del Traffico che vada ad incidere là dove necessario, adottando anche provvedimenti restrittivi che andranno calibrati e verificati periodicamente in termini di efficacia".

Il Movimento 5 Stelle chiede inoltre "di adeguare gli stalli dei parcheggi a strisce blu alle disposizioni del Codice della Strada. Legittima proporzione tra parcheggi a pagamento e quelli gratuiti. Oltre a questo dovranno essere modificate le tariffe concedendo ai cittadini – al pari di altre città – due ore gratuite nelle giornate di sabato e 30 minuti in tutti i restanti giorni. Il recente Town Meeting “C’entro Anch’Io” ha rivelato enorme interesse dei cittadini a questo tema e perciò presenteremo lunedì al Presidente del Consiglio Comunale richiesta di consiglio tematico che dovrà essere – come previsto dalla legge convocato nei successivi 20 giorni. Per noi questo oltre a rappresentare una proposta politica di miglioramento della qualità urbana è l’inizio di un progetto di condivisione e partecipazione del M5S, un esempio di azione politica dal basso in un cammino che ci restituisca la sovranità popolare".

"Per questo - fanno sapere - abbiamo aperto una casella di posta riprenditiilparcheggio@rimini5stelle.it affinché nei prossimi giorni chiunque possa mandare le sue segnalazioni che saranno inoltrate al Sindaco per il tramite dei nostri 3 consiglieri a 5 Stelle! Infine un piccolo dono – frutto delle nostre fatiche – a tutti i cittadini Riminesi ed all’Amministrazione Comunale. Abbiamo salvato in una mappa Google i dati raccolti e su tale mappa i cittadini potranno inviare le loro segnalazioni che utilizzeremo per costruire uno strumento utile a chiunque ne abbia bisogno di consultare dove e quanti parcheggi ci sono in città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento