Politica

Nasce il gruppo Riccione in Azione con Raul Ruggeri come referente

Si tratta quarto gruppo di Azione con Carlo Calenda in provincia di Rimini dopo il capoluogo, Cattolica e Santarcangelo

Dopo Rimini, Cattolica e Santarcangelo di Romagna, anche a Riccione nasce il gruppo di  Azione sulla spinta della proposta politica presentata da Carlo Calenda. L’obiettivo è promuoverne le idee e  i valori, attraverso un modo diverso di fare politica a livello locale. 
"L’emergenza sanitaria e la conseguente crisi economica - spiegano - hanno accentuato la crisi economica hanno accelerato quella necessità di cambiamento  di cui si sentiva l’esigenza già da prima e le scelte che si faranno d’ora in avanti saranno ancora più  importanti per il futuro del nostro territorio ed il benessere dei riccionesi. Stiamo vivendo un’esperienza e un  momento storico dal quale possono scaturire grandi opportunità che dobbiamo essere però capaci di  cogliere, rilanciando un modello di turismo che guarda al futuro, senza dimenticare mai da dove  veniamo, avendo una visione ben precisa di dove andare e come fare per arrivarci. 
Noi romagnoli, non siamo abituati a subire le situazioni e ad attendere. Per questo bisogna entrare in  Azione, ricominciare a pensare in grande. In questo, la politica ha un ruolo importante, in quanto chiamata  a esprimere persone in grado di progettare, condividere e realizzare quella visione di modello turistico e di  città moderna di cui abbiamo bisogno per non rimanere indietro nello scenario nazionale e internazionale". 

"Promesse e complicati programmi elettorali recenti - aggiungono - non si sono concretizzati, a causa di una classe  dirigente senza le dovute capacità per realizzarli e non in grado di gestire la pubblica  amministrazione. Il risultato è stato far passare la gestione ordinaria come un evento eccezionale,  portando la città ad un pericoloso e totale immobilismo, arginato solo grazie alle capacità dei nostri  imprenditori ed operatori turistici e alla fama che la Riccione ha costruito in tempi lontani.  E’ giunta l’ora che la politica faccia di nuovo la sua parte, per questo Riccione in Azione intende definire e  condividere un nuovo modello di città e di turismo, sul quale nei prossimi mesi lavoreremo con il contributo di  tutti quelli che vorranno partecipare, per poi presentare un piano per la valorizzazione e rilancio del territorio  secondo modelli ecosostenibili. Un piano che riguarderà il trasporto pubblico; la mobilità stradale e  marittima; la valorizzazione del turismo e del commercio al dettaglio; eventi culturali estivi e  invernali; divertimento e intrattenimento; il raggiungimento di una maggiore coesione sociale; per  una Riccione per tutti e da vivere tutto l’anno, in modo che possa tornare a essere punto di  riferimento nel sistema turistico provinciale e regionale.  Iniziamo a lavorare insieme per il bene ed il futuro della nostra Riccione, senza timori e pregiudizi.  Questo è il messaggio lanciato da Riccione in Azione, con l’obiettivo di valorizzare il senso civico,  l’impegno e le capacità delle persone nella buona gestione della pubblica amministrazione, attraverso un  processo di cambiamento per una politica più concreta e pragmatica, che vada oltre gli stereotipi confusi del  populismo e sovranismo.  E’ già aperta la pagina facebook di Riccione in Azione, attraverso la quale si intende dialogare in termini  costruttivi e condividere le linee di pensiero su tematiche specifiche locali con tutti coloro che intendono  contribuire con suggerimenti e idee che poi potranno essere eventualmente utilizzate per la definizione del  piano per la valorizzazione e rilancio di Riccione". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce il gruppo Riccione in Azione con Raul Ruggeri come referente

RiminiToday è in caricamento