Niente accordo col Pd: Patto Civico Riccione Oltre ufficializza il suo candidato

Si tratta dell’ex assessore della giunta Tosi, Carlo Conti, la cui candidatura è stata presentata nel pomeriggio di lunedì

Saltato l’accordo con il Partito Democratico, al quale era stato chiesto un passo indietro su Sabrina Vescovi per convergere su Daniela Angelini, Patto Civico Riccione Oltre ufficializza il suo candidato. Si tratta dell’ex assessore della giunta Tosi, Carlo Conti, la cui candidatura è stata presentata nel pomeriggio di lunedì. "Io non ho rotto con il PD, noi non abbiamo rotto con il PD, abbiamo semplicemente preso atto che all’interno del PD c’è un gruppo che si è arroccato su posizioni vecchie e conservatrici - ha spiegato l'onorevole Sergio Pizzolante. Qui c’è una buona parte del PD, anzi la parte buona del PD! Presentiamo una lista, un movimento che si chiama Patto Civico nella quale coinvolgiamo e coinvilgeremo mondi e persone con provenienza e storie diverse e diverse esperienze lavorative e professionali. Una lista che segue la logica dell’incontro tra ceto medio e politica. Una lista che comprenderà imprenditori, rappresentanti della società civile e politici. Ciò che importa non è da dove vengono ma è dove vogliamo andare, il must è lavorare insieme per Riccione. Noi uniamo e costruiamo una lista unica, un luogo del buon senso e della progettazione per contrastare questo diluvio di veleni che ha pervaso Riccione negli ultimi anni. Il ceto medio (le imprese, le professioni, i talenti) sceglie di fare un patto con la politica! E non dell’antipolitica".

"Rigettiamo totalmente la logica del veleno - prosegue. - Il Patto Civico lancia un messaggio di pacificazione, un messaggio che può avere successo. Apriremo a breve una sede a Riccione. Sempre a breve faremo una riunione programmatica e una serie di eventi su questioni cruciali, in primis il turismo e il TRC. A proposito di turismo Riccione deve tornare ad avere un ruolo importante e non essere subordinata a Rimini. Stiamo lavorando su un’idea di turismo di almeno 8 mesi con rilancio della notte come valore e poi estate/inverno e mare e territorio. Ci impegneremo sulla logica del turismo on demand che rispetta le nuove dinamiche dell’economia mondiale. Riccione può diventare centro di sperimentazione di questo nuovo fenomeno. Il progetto è mettere in campo Patto Civico a Riccione che poi darà a una lista con questa filosofia di fondo: scendere nel campo di gioco della politici a non dell’antipolitica. Su questa filosofia di fondo abbiamo innestato un lavoro per cercare di costruire a Riccione prima di tutto: il turismo del futuro.

"Fabio Ubaldi sarà capolista - conclude Pizzolante. - Carlo Conti il nostro candidato Sindaco. Un giovane con le idee chiare, una persona determinata e al tempo stesso tranquilla, con un amore viscerale per Riccione; una persona che non sa odiare, che non sa cosa sia il veleno, che non parla mai male di nessuno. ed è l’alternativa nei confronti di chi produce veleno, chi demonizza per le persone. Carlo è in grado uccidere la paura. Per questo mi piace e credo che sarà il Sindaco della pacificazione a Riccione".

===> Segue 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento