Politica

Ravenna pronta a scippare il campo eolico off-shore a Rimini

L'amministrazione comunale del capoluogo bizantino, a differenza di quella riminese, pronta a sposare il progetto

Il Comune di Ravenna "seguirà passo passo" l'iter autorizzatorio per un parco eolico di fronte alla propria costa. Progetto su cui, a contrario di quanto succede a Rimini, c'è per ora l'avvallo dell'amministrazione comunale. Lo sottolinea in Consiglio comunale l'assessore all'Ambiente Gianandrea Baroncini, rispondendo a un question di Veronica Verlicchi della Pigna che chiede conto degli effetti su turismo e paesaggio. La civica in particolare chiede il coinvolgimento dell'assise sul tema per "valutare tutti gli aspetti in modo da non colpire un settore della nostra economia", dal deturpamento del paesaggio alle conseguenze sulle rotte mercantili e turistiche. "Il progetto è da seguire da vicino", conferma Baroncini sottolineando che le due iniziative su Rimini e Ravenna hanno le loro "peculiarità", come la distanza dall'arenile e la connessione con il distretto offshore e il porto. La materia, prosegue, è di competenza dello Stato e l'iter autorizzatorio prevede la concessione demaniale marittima e l'autorizzazione da parte del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, l'autorizzazione unica alla connessione alla rete nazionale di distribuzione, la Valutazione di impatto ambientale da parte del ministero dell'Ambiente. Proprio nella Via ci sarà "modo per affrontare con la Regione le questioni di nostra competenza", precisa l'assessore. Per quanto riguarda il piano temporale, conclude, entro l'anno dovrebbe esserci la concessione demaniale e la presentazione per la connessione alla rete nazionale. "Quando avremo aggiornamenti- conclude- li metteremo a disposizione del consiglio comunale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna pronta a scippare il campo eolico off-shore a Rimini

RiminiToday è in caricamento