rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica Riccione

Salvini si arrabbia dopo i manifesti della Lega vandalizzati: "La violenza non fermerà la forza delle idee"

A Riccione la campagna elettorale si scalda e Matteo Salvini si sfoga sui social. Ora la parlamentare Elena Raffaelli rilancia e sfida: "A breve tappezzeremo la città di manifesti"

A Riccione presi di mira e vandalizzati i manifesti della campagna elettore della Lega. E il leader Matteo Salvini si sfoga e pubblica tutto sui social. E’ successo nella serata di mercoledì (13 aprile) quando il leader del Carroccio ha dedicato all’accaduto un messaggio sulla sua pagina Facebook: “Vandali in azione a Genova e Riccione contro i manifesti della Lega. Bell’esempio di educazione e di rispetto, magari da parte di chi si riempie la bocca della parola “Democrazia”, complimenti. La vostra violenza non fermerà la forza delle idee”.

I manifesti presi di mira sarebbero tre. Sotto alla scritta “Lega Salvini” è comparsa la scritta “e lascialo legato”, oltre ad altre diverse imbrattature ed è comparsa anche la scritta Acab. Non è il primo caso che si registra in città durante questo periodo di campagna elettorale di atti vandalici nei confronti del partito di Matteo Salvini: era stata la parlamentare Elena Raffaelli a denunciare, negli scorsi giorni, che era stata vandalizzata la vetrina della sede locale. Ora la parlamentare, segretaria provinciale del Carroccio, annuncia che la Lega non ci sta e andrà alla sfida: “Volevo informare gli autori che ci hanno imbrattato i manifesti: a breve tappezzeremo la città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini si arrabbia dopo i manifesti della Lega vandalizzati: "La violenza non fermerà la forza delle idee"

RiminiToday è in caricamento