Politica

Elezioni, presentata la lista Jamil sindaco: "Saremo all'altezza di questi anni, siamo una città in cammino"

Il candidato Sadegholvaad: "Sono orgoglioso di questa lista, è una squadra pazzesca, non abbiamo sbagliato un nome"

Un grande "cartello stradale" azzurro e la scritta Rimini in bianco che si staglia chiara e ben definita per raccontare una precisa visione della città. Una visione che ha le sue radici nel lavoro portato avanti in questi anni dall'amministrazione uscente. E' questa la direzione della Lista Jamil sindaco - Rimini Rinata, epressione delle forze civiche della città e presentata martedì mattina nella nuova piazza Francesca da Rimini, nell'area di Castel Sismondo.

Nella lista, formata da 32 persone, ci sono quattro consiglieri comunali uscenti e volti noti del mondo dell’imprenditoria, delle associazioni e del turismo. Tentano il bis in consiglio comunale i tre reduci di Patto Civico, Mirco Muratori, Marco Zamagni e Daniela De Leonardis, e Andrea Bellucci. Tra i 32 nomi in lista ci sono anche l’ex assessore provinciale Vincenzo Mirra, Daniela Montagnoli del comitato V Peep, il presidente di Federmoda Giammaria Zanzini e l’albergatore viserbese Gabriele Bernardi. Il portavoce è Kristian Gianfreda e il coordinatore è l’avvocato Moreno Maresi, ma nessuno dei due sarà tra i candidati. "La sfida, spiegano i protagonisti, non sta nella continuità o discontinuità ma nell’essere all’altezza di questi anni". E lo stesso Maresi precisa che si può parlare di squadra: "Questa è veramente una bella squadra composta da tanti campioni del civismo che corrono insieme per la nostra città con competenza e tanta voglia di fare". 

All'incontro presente il candidato sindaco per il centrosinistra Jamil Sadegholvaad, attuale assessore alla Sicurezza, e il primo cittadino Andrea Gnassi che ha lanciato affondi agli avversari di Jamil, tra ironia e parole più dure verso il centrodestra e verso Marco Croatti, sentaore dei Cinque Stelle, movimento che appoggia Gloria Lisi, ex vice sindaca dell'amministrazione Gnassi che ha deciso di smarcarsi e di correre da sola alle amministrative.  

Gnassi ha ripercorso velocemente il lavoro fatto, a partire dal sistema fognario all'impegno per l'ambiente e la mobilità sostenibile, dall'idea di una città che guardasse ai grandi esempi del Nord Europa fino alla valorizzazione suoi tesori artistici. "Oggi si parte con entusiasmo ed entriamo nel merito di quello che è stato fatto perché nel 2022-2023 Rimini sarà una città avanti di dieci anni rispetto alle altre del Mediterraneo. E ci apprestiamo a chiudere gli 11 scarichi a mare con un lungomare nuovo, il teatro Galli riaperto e  il Museo Fellini all'interno di Castel Sismondo". Il sindaco ha ricordato che proprio nell'area del castello prima c'era un parcheggio e due volte alla settimana il mercato, "ma non vengono da tutto il mondo per vedere auto parcheggiate o i banchi che possono essere spostati anche poco più avanti". 

Gnassi ha sottolineato come questa lista sia figlia di un lungo processo. "È figlia del fatto che quando abbiamo iniziato ad immaginare una idea di città radicata nel territorio aveva lo sguardo della città europea e avanzata. Siamo partiti dall’idea di una Rimini europea che non perde il suo dialetto.  Una idea di città che abbiamo costruito insieme con la partecipazione, attraverso le assemblee, il piano strategico che ha tessuto relazioni con ventimila persone che hanno partecipato a questo processo. Si sono costruiti legami e relazioni. E questa lista è proprio figlia di questo percorso, di questo processo e non di un cammino solitario. Qui ci sono persone che sono nel commercio, nelle imprese, nella sanità, nello sport, nelle libere professioni, nell’arte, nel volontariato. Persone che sanno cosa significa tenere insieme la comunità. Gente che si impegna ogni giorno, che fa fatica nel lavoro. Qui c’è la Rimini che lavora e che si impegna ogni giorno per lo sviluppo della città". 

Il candidato Jamil Sadegholvaad ha subito condiviso l'orgoglio per questa lista, "di questi 32 nomi non ne abbiamo sbagliato uno, abbiamo messo insieme una squadra pazzesca. Ogni donna e uomo rappresenta un mondo. Da quello economico all’associazionismo, dai liberi professionisti al settore sanitario. Abbiamo messo insieme una squadra pazzesca. Dopo 10 anni possiamo dire di lasciare una Rimini migliore di come l’abbiamo trovata, ma è una Rimini proiettata verso il futuro e sono certo che potrà intercettare, prima di tante altre località turistiche italiane la ripresa post covid. Questo non vuol dire che siamo arrivati, siamo una città in cammino e c’è ancora tantissimo da fare.  C’è da dare attenzione a tutta la città di Rimini dal forese al mare. Dobbiamo tenere insieme la nostra comunità, perché una città deve considerare anche le problematiche sociali. E su questo mi sento di impegnarmi e porteremo avanti il lavoro e consegneremo nel 2026 una Rimini ancora migliore".

Il portavoce Gianfreda ha evidenziato come l'elenco delle 32 persone in lista rappresenti una foto bellissima di Rimini. "In questi anni anime e culture diverse hanno imparato a lavorare insieme, pubblico e privato: consiglieri comunali, assessori e sindaco insieme ad associazioni, imprenditori, comitati e cooperative.  Abbiamo bisogno di dare risposte alle incognite del futuro insieme a chi vive e lavora, partecipazione e coprogettazione sono il presente ed il futuro di questa amministrazione. Non vogliamo abbandonare questo percorso, non vogliamo tornare indietro e lasciare la città in mano a chi fino ad oggi ha remato contro questo enorme passo avanti. Vogliamo continuare a lavorare come abbiamo fatto, con la libertà di progettare senza vincoli, con l’unico obiettivo del bene comune - ha proseguito Gianfreda - Il civismo che rappresentiamo è fatto da persone che hanno una storia di impegno nella società, che hanno interpretato e interpretano con questo spirito il loro stesso essere imprenditori, lavoratori, professionisti. Un civismo che assume il compito di accorciare il rapporto tra il governo della cosa pubblica e i cittadini, tra politica e i cittadini. I 32 candidati fanno parte del progetto che ha costruito la città come la vediamo oggi. Rimini è rinata, e non solo da un punto di vista urbanistico e architettonico. Nella lista sono presenti rappresentanti della società che costruisce, guarda avanti e non lascia indietro nessuno. Imprenditori, educatori, professionisti, operatori turistici, cooperanti, commercianti, artisti".

I nomi dei 32 candidati

Daniela De Leonardis, 59 Artigiana, consigliere Comunale uscente
Daniela Farina, 48 Blogger, professionista settore ambientale
Isabel Fonseca, 52 Dipendente AUSL
Francesca Giovannetti, 44 Avvocato
Lucia Lamarra, 60 Presidente Centro Sociale Anziani Rione Montecavallo
Michela Leardini, 29 Infermiera Reparto Infettivi Ospedale di Rimini
Cristiana Maceroni, 47 Coordinatrice Volontari Protezione Civile, Manager Tour Operator
Sabrina Marchetti, 53 Presidente Associazione Crescere Insieme
Ilaria Montessori, 37 Membro associazione Sarà, dipendente Fiera
Daniela Montagnoli, 60 Presidente 5° Peep, imprenditrice
Morena Rocchi, 55 Insegnante Scuole Medie
Giorgia Sarti, 36 Chimica industriale
Serena Soldati, 42 Dipendente Associazione Papa Giovanni XXII
Uliana Juanita Vergoni, 53 Imprenditrice, ambientalista e animalista
Andrea Bellucci, 33 Commercialista, consigliere Comunale uscente
Gabriele Bernardi, 48 Albergatore
Vittorio Brigliadori, 57 Presidente Associazione Rimini San Marino, albergatore
Simone Campolattano, 42 Avvocato, organizzatore Rimini Marathon
Riccardo Fabbri, 76 Imprenditore
Alessandro La Motta, 55 Artista, insegnante
Michele Lari, 28 Imprenditore, presidente Team Bota
Giovanni Marra,44 Avvocato, amministratore di condominio
Vincenzo Mirra, 44 Avvocato, amministratore di condominio
Luca Mondaini, 57 Vicepresidente CAI Rimini
Gilberto Montebelli, 64 Imprenditore, presidente Comitato Turistico Rivazzurra
Mirco Muratori, 45 Libero Professionista, consigliere Comunale uscente
Elio Piersanti Gessaroli, 63 Avvocato CNA
Samuele Ramberti, 27 Imprenditore, educatore
Andrea Rinaldi, 54 Maestro Elementare
Daniele Tosi, 56 Organizzatore Eventi Sportivi
Marco Zamagni, 66 Ex dirigente ARPAE, consigliere Comunale uscente
Giammaria Zanzini, 66 Ex dirigente ARPAE, consigliere Comunale uscente

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, presentata la lista Jamil sindaco: "Saremo all'altezza di questi anni, siamo una città in cammino"

RiminiToday è in caricamento