Chiusura degli uffici comunali a Montefiore, Arlotti interroga Alfano

il deputato Pd riminese Tiziano Arlotti ha presentato un'interrogazione al ministro dell'Interno, Angelino Alfano, chiedendo di fare verifiche sulla vicenda e di prendere eventuali provvedimenti

La chiusura degli uffici comunali di Montefiore disposta dal sindaco Vallì Cipriani può essere considerata un'interruzione di pubblico servizio. Per questo il deputato Pd riminese Tiziano Arlotti ha presentato un'interrogazione al ministro dell'Interno, Angelino Alfano, chiedendo di fare verifiche sulla vicenda e di prendere eventuali provvedimenti.

“Il 30 settembre il sindaco del Comune di Montefiore Conca, Vallì Cipriani, ha disposto la chiusura degli uffici comunali per il giorno 2 ottobre 2015 – ricorda Arlotti -. A quanto risulta, la comunicazione della chiusura è stata data con l'affissione negli uffici di semplici fogli A4 intestati al Comune di Montefiore Conca, timbrati e firmati dal sindaco. Nella stessa comunicazione erano citate le motivazioni della chiusura degli uffici comunali, ovvero 'per protesta contro la politica irresponsabile dei tagli, l'aumento delle tasse e la riduzione del servizi', aggiungendo che sarebbero stati garantiti i servizi essenziali”.

“E' di estrema gravità che un sindaco chiuda al pubblico gli uffici comunali per un'azione di protesta che, dalle motivazioni, è chiaramente rivolta al Governo – osserva il deputato -. La garanzia dei servizi essenziali è prevista da norme atte a non interrompere i servizi stessi e a non creare disagi ai cittadini e agli utenti, come accade in caso di scioperi indetti dalle organizzazioni sindacali e non mi risulta sia prevista nel caso in fattispecie. Tra l'altro ho chiesto al ministro di verificare se sia stata data comunicazione attraverso tutti i canali che un'amministrazione comunale ha per informare i cittadini: il sito internet del Comune di Montefiore, nella sezione 'Comunicazioni ufficiali', non riporta in alcun modo la comunicazione della chiusura degli uffici, né risulta sia stata data comunicazione alla Prefettura”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arlotti chiede dunque ad Alfano "di verificare se la chiusura al pubblico degli uffici del Comune di Montefiore Conca venerdì configuri una vera e propria interruzione di pubblico servizio". Il deputato domanda inoltre "se sia stata data adeguata comunicazione ai soggetti istituzionali competenti, a partire dalla Prefettura di Rimini, chiedendo che il ministro prenda i dovuti provvedimenti in caso si configuri l'interruzione del pubblico servizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento