social

Carnevale, Città Viva regala 1.200 maschere ai più piccoli

La settimana di Carnevale 2021, per la prima volta, dovrà fare i conti con le restrizioni previste dall’emergenza sanitaria. Questo, però, non impedisce a Santarcangelo di festeggiarlo

Prima del lockdown, il Carnevale era la festa più colorata dell’anno con sfilate di carri, coriandoli gettati in aria e parate in maschere lungo le vie e nelle piazze, capaci di incantare grandi e piccoli.

E quest’anno?

Innanzitutto nel 2021 le date del Carnevale saranno dall’11 al 16 febbraio. L'11 febbraio sarà, infatti, Giovedì grasso, poi il 14 febbraio (San Valentino) sarà la domenica di Carnevale e il 16 febbraio si festeggerà il Martedì grasso, ultimo atto della ricorrenza.

In questo periodo a Santarcangelo la voglia di festeggiare non manca, anche se sarà un Carnevale po’ sottotono senza cortei e senza feste in maschera, a causa dei vari divieti che proibiscono assembramenti pubblici e spostamenti. l'appuntamento tradizionale di "Santarcangelo in festa, nel carnevale", organizzato dall'omonimo comitato di Santarcangelo, lascerà il posto ad ma nuova iniziativa per mantenere viva l’atmosfera carnevalesca. Città Viva, l'Associazione dei Commercianti di Santarcangelo, per celebrare la ricorrenza ha, quindi, deciso di regalare oltre 1.200 maschere ai più piccoli.

Massimo Bonvento, membro del Direttivo di Città Viva ha spiegato i motivi di questa scelta: "Carnevale è sempre un periodo di gioia e di festa, quest'anno rischiava di passare quasi inosservata con i bambini costretti a indossare ben altre maschere rispetto quelle gioiose e piene di colore che abitualmente troviamo in questo periodo. Per questo abbiamo realizzato 10 maschere di diverse tipologie (dalle principesse ai supereroi, dai mostri ai manga) e ne abbiamo stampare oltre 1.200 copie. Per tutto il periodo di Carnevale saranno disponibili gratuitamente in oltre 60 attività di Santarcangelo (la lista completa è presente sul sito cittavivasantarcangelo.it). Ai bambini basterà scegliere il soggetto preferito e poi recarsi in una di queste attività e avrà la sua maschera preferita.

La maschera è stata pensata a volto intero per poter "ricoprire" quelle anti-covid e, quindi, trasmettere subito allegria e buonumore. Inoltre, invitiamo tutti bambini a disegnare, sul retro bianco delle maschera, la propria mascherina personalizzata... siamo sicuri che ne vedremo delle belle."

Conclude poi Bonvento: "La speranza è questo strano Carnevale sia solo una parentesi e che, già dal prossimo anno, potremmo tornare alla gioia e ai colori del bellissimo 'Santarcangelo in festa, nel carnevale' che, in questi anni, è diventato uno degli appuntamenti più seguiti e prestigiosi della nostra Città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale, Città Viva regala 1.200 maschere ai più piccoli

RiminiToday è in caricamento