Nina Zilli e Daniele Silvestri per il Capodanno più lungo del mondo di Rimini

In programma 150 eventi tra musica, cultura e spettacoli che accompagneranno il periodo di Natale

Sono 150, spalmati su un mese, gli eventi del Capodanno più lungo del mondo che accompagneranno il periodo natalizio di Rimini. Il tutto in una serie di cornici suggestive negli angoli più caratteristici della città. Ad aprire le danze, l'8 dicembre al Rds Stadium, la musica italiana con Samuel + Planet Funk per io passare, l'11 dicembre, a Paola Turci che si esibità al Teatro degli Atti e il 16, sempre al Rds Stadium, al concerto di Biagio Antonacci.Il count down per aspettare il 2018 sarà piazzale Fellini il cui palco ospiterà l'inedita coppia di Nina Zilli e Daniele Silvestri.Allo scoccare della mezzanotte la festa si trasferirà nel centro storico tra il foyer del Teatro Gallli, Castel Sismondo, piazza Cavour, il complesso degli Agostiniani, il Museo della Città e, per la prima volta, la piazza sull'acqua al ponte di Tiberio. Il nuovo anno si aprirà con la musica classica e, il Palacongressi dall'1 al 3 sarà la location dell'opera Aida di Verdi.

E’ questo e tanto altro ancora “Rimini, il Capodanno più lungo del mondo”, l’unico cartellone italiano che non è solo la festa di una notte, ma è molto di più. Un caleidoscopio di eventi fra luminarie natalizie, mercatini, cori sotto l’albero, i mille presepi e i due villaggi di ghiaccio al mare e in centro storico. Ancora la musica protagonista al Novelli (16 e 17 dicembre) con la Compagnia della Rancia che porta uno dei musical più amati come Grease. E ancora Matrioska Lab Store porta il meglio dell’artigianato creativo e del design a Castel Sismondo (8-10 dicembre), mentre al Foyer del teatro Galli, dal 16 dicembre al 14 gennaio, sarà protagonista I migliori Album della nostra vita, storie in figurina di miti, campioni e ‘bidoni’ dello sport dalla straordinaria collezione Panini.

Le suggestioni del Natale fra mercatini, presepi e piste di ghiaccio
Da dicembre a metà gennaio, lo spettacolo delle luminarie, le mostre, i mercatini natalizi, i presepi tradizionali e quelli di sabbia, le piste di ghiaccio al mare e in centro storico, accendono l’atmosfera delle festività più attese facendo risplendere l’intera città di una luce nuova e accogliente. La tradizione del Natale rivive sulla spiaggia di Rimini con i presepi di sabbia giganti a Marina Centro, sulla spiaggia libera di Piazzale Boscovich, accanto alla pista di ghiaccio, e a Torre Pedrera, presso il bagno 65. Il villaggio natalizio di Piazzale Boscovich (zona porto) apre al pubblico da sabato 7 dicembre fino al 21 gennaio, mentre il presepe di sabbia sulla spiaggia di Torre Pedrera inaugurerà per la festa dell’Immacolata (8 dicembre) e si potrà visitare fino a domenica 14 gennaio.

Anche quest’anno chi vorrà scivolare sul ghiaccio con i pattini avrà l’imbarazzo della scelta. Sono due le piste di ghiaccio vestite a festa, l’ICE VILLAGE sulla spiaggia libera accanto al porto di Rimini con i suoi 750 mq di piste per grandi e bambini e il Presepe di Sabbia e, in centro storico, RIMINI CHRISTMAS SQUARE, che ritorna per il terzo anno in piazza Cavour dal 2 dicembre al 7 gennaio. Sarà suddiviso in due aree. Una piazza allestita e vestita di Natale con una pista del ghiaccio di oltre 600 mq gestita da Professionalice insieme a Moab, una zona con somministrazione di prodotti e attività di commercio coordinata dalla bio associazione “Mia Rimini”. Ogni fine settimana spettacoli, concerti e intrattenimento per i bambini e le loro famiglie.

A far da cornice i tradizionali mercatini natalizi e una serie di eventi e manifestazioni che animano le giornate di festa. Fra questi da non perdere, dall’8 al 10 dicembre Matrioska Lab Store, che si mette l’abito da festa per il suo ritorno a Castel Sismondo: agli oltre settanta manu-fatturieri, di cui almeno una ventina al debutto assoluto, si aggiunge infatti un programma sempre più ricco di incontri, conferenze, corsi e laboratori, e Matrioska diventa così a tutti gli effetti una celebrazione della creatività e della manualità. Si va dalle conferenze della Fucina del pensiero, organizzate insieme all’Ordine degli Architetti, ai laboratori per i più piccoli, fino al salotto letterario curato dalla casa editrice Bookstones. E tra l’attenzione per il cibo, con diverse offerte di street food, e quella per il verde, con anche un allestimento di Giardini d’Autore, si fa sempre più forte l’Accademia, il più recente progetto di Matrioska: sei laboratori dove chiunque potrà apprendere una tecnica manuale, dal lavoro a maglia senza ferri all’incisione su legno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

===> Segue

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento