A San Giovanni in Marignano arriva la carta d'identità elettronica

Il sindaco Daniele Morelli ha ufficialmente inaugurato il cambiamento, il documento offre la possibilità di esprimere il consenso alla donazione di organi e tessuti

Ora è possibile richiedere agli uffici anagrafe del Comune di San Giovanni in Marignano la Carta di Identità Elettronica (C.I.E.). Il Sindaco Daniele Morelli ha ufficialmente inaugurato il cambiamento richiedendo l’emissione della prima carta d’identità elettronica marignanese. Il nuovo documento, che si rilascia ai cittadini residenti nel Comune , ha l’aspetto e le dimensioni di una carta di credito. E’ dotato di particolari sistemi di sicurezza, di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare, compresi gli elementi biometrici (come le impronte digitali). La carta, dove è impressa la foto in bianco e nero del titolare, è stampata a laser, garantendo così un’elevata resistenza alla contraffazione. Altra importante novità risiede nel fatto che la carta conterrà anche l’eventuale consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti da parte del cittadino maggiorenne. Come previsto dalle nuove procedure predisposte dal Ministero dell'Interno, il documento non può essere consegnato direttamente allo sportello comunale, ma è stampato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e spedito all'indirizzo indicato dal richiedente, entro sei giorni lavorativi dalla richiesta. La nuova CIE oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino è anche, per i soli cittadini italiani, un documento di viaggio. Ha un costo di 22,20 euro per il primo rilascio o rinnovo e di 27,35 euro in caso di furto smarrimento o deterioramento. La Carta di identità elettronica rilasciata ai maggiorenni ha una durata decennale. Può essere rilasciata anche ai minori, ma in questo caso la validità del documento sarà di 5 anni nel caso di minori di età compresa tra 3 e 18 anni, o di 3 anni nel caso di bambini sotto i 3 anni di età.

Per richiedere il documento è necessario presentarsi allo sportello dell’ Ufficio Anagrafe in via Roma, 59  (tel. 0541/828120) Il cittadino dovrà presentarsi allo sportello con una fototessera, che dovrà avere le stesse caratteristiche richieste per il rilascio del passaporto (su sfondo chiaro, posizione frontale, senza copricapo, stampata su carta fotografica ad alta risoluzione e scattata non oltre 6 mesi prima della domanda) www.cartaidentita.interno.gov.it/modalita-acquisizione-foto; la tessera sanitaria/codice fiscale; la Carta d'identità cartacea o CIE precedente o la denuncia di smarrimento o furto (atto in originale rilasciato dalla Questura o dai Carabinieri). Per i cittadini stranieri, oltre ai documenti già indicati, occorre anche il permesso di soggiorno in corso di validità oppure  ricevuta  della domanda di rinnovo presentata entro i 60 giorni dalla scadenza del permesso, più copia del permesso scaduto e il passaporto; per i cittadini dell'Unione Europea necessita il documento rilasciato dallo Stato di appartenenza. Le modalità di riconoscimento sono le stesse richieste per il documento in formato cartaceo, anche per quanto riguarda l'assenso all'espatrio per i minori, per il quale necessita la presenza di entrambi i genitori. Avviso: al momento della richiesta del nuovo documento verrà effettuata una verifica sull’allineamento del codice fiscale del cittadino con l’Anagrafe Comunale e l’Indice Nazionale delle Anagrafi. In caso di mancato allineamento ed impossibilità a procedere immediatamente, sarà comunicata successivamente al cittadino la risoluzione del problema e l’ invito a ripresentarsi. Tempi di rilascio: l’ operazione allo sportello richiede mediamente 20 minuti.  L’emissione della carta d’identità elettronica sostituisce il documento in formato cartaceo: quest’ultimo potrà essere rilasciato solo ed esclusivamente in casi eccezionali e documentati da certificazioni sanitarie, titoli di viaggio, partecipazione a consultazioni elettorali, concorsi o gare d’appalto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento