Aggressione nella notte, la polizia risolve il giallo e arresta due persone

Coppia di malviventi tenta la rapina ai danni di una donna ma il colpo si rivela un vero e proprio pasticcio

E' di due persone finite in manette il bilancio della notata delle Volanti della polizia di Stato i cui agenti sono riusciti a risolvere il giallo di una donna aggredita e picchiata. Tutto è iniziato intorno alle 2 quando, sulla linea telefonica d'emergenza, è arrivata la segnalazione della vittima che raccontava di essere stata avvicinata da un malvivente nel cortile di casa sua. Qui l'uomo, con una felpa nera e cappuccio calato in testa, armato di martello si era avventato sul vetro del finestrino non riuscendo però ad infrangerlo. Le disperate grida di aiuto della donna hanno attirato l’attenzione dei vicini e il rapinatore, vista la situazione, era fuggito a bordo di un’autovettura parcheggiata appena fuori il cancello della signora dove lo aspettava un'altra persona.

Il secondo malvivente, una donna, vista la reazione del complice e rimasta a piedi sul luogo del crimine per giustificare la sua presenza ha quindi pensato di simulare a sua volta una rapina contattando anche lei il numero d'emergenza delle forze dell'ordine. Gli agenti, arrivati sul posto, hanno iniziato a chiedere lumi su quanto accaduto e la signora si è subito dimostrata reticente raccontando una storia che faceva acqua da tutte le parti. Identificata, è emerso che si trattava di una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine e, inoltre, la testimonianza di un vicino che aveva assistito a tutta la scena dal terrazzo ha permesso di incastrarla.

La donna, una 53enne di origini napoletane residente in città, aveva alle sue spalle un discreto curriculum criminale fatto di reati contro il patrimonio e la persone. Dal controllo del suo cellulare, inoltre, sono emerse numerose telefonate ricevute nelle ultime ore da un 43enne, anche lui già noto alle forze dell'ordine, sempre napoletano. L'uomo è stato quindi rintracciato nel suo appartamento riminese dove, al termine di una perquisizione, è stata ritrovata la felpa nera utilizzata per tentare la rapina. Al termine degli accertamenti del caso, i due partenopei sono stati arrestati per il reato di tentata rapina pluriaggravata in concorso e condotti in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

Torna su
RiminiToday è in caricamento