"Aiuto, mi vogliono speronare": i Carabinieri lo scortano fino a casa

Una mancata precedenza in una rotonda è all'origine di un inseguimento avvenuto poco prima della mezzanotte della nottata tra mercoledì e giovedì sulla via Emilia, nei pressi di Santarcangelo

Una mancata precedenza in una rotonda è all'origine di un inseguimento avvenuto poco prima della mezzanotte della nottata tra mercoledì e giovedì sulla via Emilia, nei pressi di Santarcangelo di Romagna. Protagonista, suo malgrado, un giovane di 22 anni che dopo essersi immesso nella rotatoria è stato inseguito per diversi chilometri da un'auto di colore bianco che, molto probabilmente, era stata 'disturbata' dalla manovra del giovane automobilista. L'inseguimento è durato diversi minuti finché il 22enne, molto preoccupato, ha deciso di chiamare i Carabinieri: "Una macchina mi sta inseguendo e cerca di speronarmi".

Subito i militari si sono precipitati sul posto e hanno rintracciato il giovane che, visibilmente scosso per l'accaduto, ha riferito che l'inseguitore aveva desistito al sopraggiungere dei Carabinieri, dileguandosi nel traffico. Il giovane è stato poi riaccompagnato a casa, senza che nessuno lo seguisse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento