rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Riccione

Al via nel fine settimana la terza edizione del DIG Festival a Riccione

"Internet non salverà il mondo": questo il tema della rassegna, che chiama a raccolta cittadini e reporter sui grandi temi della contemporaneità

Internazionale, indipendente, fuori dal coro: il giornalismo di qualità torna a Riccione con il DIG Festival, in programma da venerdì 23 a domenica 25 giugno al Palazzo del Turismo e nell’antistante piazzale Ceccarini. Tre giorni di incontri con reporter di tutto il mondo, prime visioni, spettacoli e workshop, tutti a ingresso libero. Nella mattinata di venerdì, in piazzale Ceccarini, debutta una delle novità di quest’anno: i laboratori per bambini da 4 a 6 anni, creati per avvicinare i più piccoli ai temi del giornalismo (ore 9.30-12, in programma anche sabato). Nel laboratorio Dada-Press, organizzato con Il Resto del Carlino, i bambini potranno costruire il loro quotidiano e grazie a una vera tipografia su ruote, la typobike Celestina Pistapoce, stamperanno anche due civette con le notizie più importanti del giorno. Il laboratorio And the radio plays propone invece un corso super-accelerato per imparare i segreti dell’intervista radiofonica: i piccoli reporter saranno accompagnati nei dintorni di piazzale Ceccarini dove intervisteranno, con tanto di registratore, turisti e cittadini. Parteciperanno poi alla realizzazione di un programma radiofonico trasmesso da Riccione Web Radio.

In contemporanea, il Palazzo del Turismo (Academy Room) ospita due corsi della DIG Academy accreditati dall’Ordine dei giornalisti ai fini della formazione continua. Si inizia alle 9 con il corso di Valerio Vartolo La libertà di stampa sul web e si prosegue alle 11 con il seminario di Paolo Biondani e Angelo Mincuzzi Leaks e paradisi fiscali: inchieste 3.0 (in collaborazione con Banca Etica). Dalle 11, al Palazzo del Turismo (Doc Room) cominciano anche le proiezioni dei documentari finalisti dei DIG Awards. Si parte con i mediometraggi della sezione Investigative Medium: Behind the doors of silence, dell’egiziano Ahmed El Shamy, sul delicato tema delle molestie in famiglia (ore 11); The art of stealing without getting caught, documentario di Marja Grill e Carolina Jemsby sulle truffe ai danni del welfare svedese (11.45); Upside down, inchiesta di Saada Abd Elkader e Najoua Hammami sulla triste fine della Primavera araba in Egitto e Tunisia (ore 12.30).

===> Segue

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via nel fine settimana la terza edizione del DIG Festival a Riccione

RiminiToday è in caricamento