menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aperto il sottopasso ciclopedonale del Terzo miglio

Un altro tassello nel percorso di ricucitura delle fratture della città. E' stato aperto mercoledì il nuovo sottopasso ciclopedonale a Miramare, all'altezza dell'area dell'ex Marr lungo la via Flaminia, dove è posizionato il terzo miglio

Un altro tassello nel percorso di ricucitura delle fratture della città. E’ stato aperto mercoledì il nuovo sottopasso ciclopedonale a Miramare, all’altezza dell’area dell’ex Marr lungo la via Flaminia, dove è posizionato il terzo miglio. Il sindaco Andrea Gnassi, l’assessore Roberto Biagini e i tecnici del Comune hanno effettuato un sopralluogo per verificare la fruibilità e le condizioni di sicurezza dell’opera, già a disposizione dei cittadini.

A questo primo sopralluogo farà seguito la vera e propria inaugurazione tra un mese, quando saranno completati gli arredi.
Il sottopasso ciclopedonale è un’opera di importanza strategica perché rende raggiungibile in particolare un centro sportivo molto frequentato dalle società di calcio della città e un polo scolastico altrettanto frequentato. Inoltre collega l’area residenziale Villa del Sole, non distante dall’aeroporto, con l’area Peep di Miramare e via Stoccolma.
 
L’iter dell’opera
La realizzazione del sottopasso ciclopedonale rientra in una convenzione urbanistica per un piano particolareggiato che prevede l’ampliamento di un centro commerciale-direzionale da parte dell’Immobiliare Spiga, che attraverso  un bando ha appaltato l’intervento alla Ceisa spa di Savignano. I lavori per la realizzazione sono iniziati nel febbraio 2011, poi sono stati sospesi in estate a causa, da una parte dei problemi del soggetto attuatore legati all’esplodere della crisi economica, e dall’altra per i ritrovamenti archeologici effettuati durante i lavori.

Grazie all’Amministrazione, all’impegno degli dell’Ufficio Pianificazione Urbanistica e alla collaborazione con il soggetto privato, il Comune è riuscito a sbloccare la situazione stabilendo la priorità dell’intervento ad uso pubblico, e quindi della realizzazione del sottopasso ciclopedonale. In parallelo il Comune, in accordo con la Sovrintendenza, ha stabilito di procedere alla valorizzazione dell’area archeologica ritrovata.

Dunque nella primavera del 2012 è stato possibile ripartire con i lavori appena conclusi. L’amministrazione dunque procede con un approccio ben preciso: l’opera pubblica ha la precedenza su quella privata. L’importo complessivo dei lavori è di 427.339 euro per le opere e 250 mila euro circa a disposizione compresi i lavori in economia per la valorizzazione archeologica.
 
il terzo miglio
Per realizzare il tunnel interrato è stata necessaria una variante temporanea al tracciato della ss16 per non interrompere il flusso del traffico. Procedendo con la modifica del tracciato è stata trovata la sede originaria dell’antica via Flaminia, ampia circa 12-15 metri, quindi di dimensioni davvero straordinarie. Si tratta di un ritrovamento rilevante perché è stata accertata la presenza dei muri di rinfianco della strada e perché si trova al fianco di un cippo, che indica il terzo miglio della via Flaminia (conosciuto come lo stronz d'Urland ) e che risale al 220 avanti Cristo. E’ stato quindi così deciso, in accordo con la Sovrintendenza, di valorizzare la sede stradale, che dista solo 80 centimetri di profondità. La valorizzazione del terzo miglio, segue quella del Primo, individuato alla Colonnella. All’inaugurazione del sottopasso ciclopedonale, in programma  tra un mese, sarà anche posta una targa per l’identificazione del cippo.

Si tratta quindi di un’opera importante per più di un motivo. Innanzitutto si prosegue nell’obiettivo di ricucire le fratture tra le zone a monte e a mare della Statale 16, nel solco di quanto indicato nel Masterplan. In secondo luogo, si continua anche nella valorizzazione degli elementi identitari della città, altro cardine dell’azione di questa amministrazione. Infine si procede con il metodo anche questo indicato nel Masterplan, a favore degli interventi di carattere pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento