Cronaca

Apparecchio elettronico per taroccare il cronotachigrafo, camionista nei guai

Pesante sanzione per l'autotrasportatore fermato per un controllo dalla polizia Stradale nei pressi del casello di Riccione

Prosegue l'attività di controllo da parte della polizia Stradale per vigilare sul rispetto delle normative da parte degli autotrasportatori. In particolare, nel pomeriggio di mercoledì, una pattuglia della sottosezione di Riccione è intervenuta nei pressi del casello della Perla verde dove ha fermato per accertamenti un camion adibito al trasporto di merci non deperibili proveniente dall'Abruzzo e guidato da un 31enne. L'ispezione ha permesso agli agenti di trovare nella cabina di guida di uno di essi un telecomando in grado di interagire con il cronotachigrafo e, in particolare, di togliere la corrente all'apparecchiatura in maniera da alterare la registrazione dei normali periodi di sosta e di effettuare turni di guida più lunghi di quanto consentito. All'autotrasportatore è stata quindi ritirata la patente di guida e gli è stato contestato la violazione del Codice della strada che prevede una multa di 1736 euro e il sequestro dell'apparecchio. Una ulteriore sanzione amministrativa è stata contestata alla società, situata a Teramo, proprietaria del mezzo pesante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apparecchio elettronico per taroccare il cronotachigrafo, camionista nei guai

RiminiToday è in caricamento