rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Bellaria-Igea Marina

I carabinieri scoprono la centrale dello spaccio: era in un garage

In manette due pusher trovati in possesso di cocaina, hashish, marijuana e tutto il kit per confezionare le dosi

Nella serata di martedì i carabinieri della Stazione di Bellaria hanno arrestato in flagranza, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, un albanese 30enne già noto alle forze dell'ordine e un riminese 60enne. A permettere ai militari dell'Arma di incastrare i due pusher erano state le diverse segnalazioni dei residenti che, in un garage di via Dandolo, parlavano di strani movimenti da parte di persone estranee al condominio. I carabinieri, guidati dal luogotenente Antonio Amato, hanno così iniziato una serie di sopralluoghi fino ad individuare l'albanese già conosciuto per reati legati agli stupefacenti. Lo straniero, dopo aver parcheggiato la propria auto nei pressi del garage ed essersi guardato intorno per accertarsi di non essere seguito, è entrato nella rimessa insieme al 60enne. Dopo essersi chiusi entrambi dentro, il 30enne ne è uscito avviandosi con passo svelto verso la vettura.

I carabinieri sono intervenuti e, alla vista delle divise, l'albanese ha gettato a terra un involucro contenente 3,5 grammi di cocaina già suddivisi in dosi. Il controllo è stato esteso al 60enne e al suo garage coi militari dell'Arma che, nascosti in un mobiletto, hanno trovato 58 grammi di "neve" in parte già suddivisi in dosi pronte per lo spaccio. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di individuare 8 grammi di hashish, 3 grammi di marijuana e 3 bilancini di precisione oltre a tutto il kit per confezionare le dosi. Il materiale ha fatto scattare le manette ai polsi dei due pusher che, dopo una notte in camera di sicurezza, sono stati processati per direttissima mercoledì mattina. Il giudice ha convalidato i fermi e disposto, per entrambi, gli arresti domiciliari in attesa della prossima udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri scoprono la centrale dello spaccio: era in un garage

RiminiToday è in caricamento