Bilancio partecipato 2017, cresce lo stanziamento del Comune di Santarcangelo

Per i progetti di cittadini e associazioni 25mila euro, a breve il percorso partecipato “Adesso scelgo io!”

Cresce lo stanziamento dell’Amministrazione comunale per il Bilancio partecipato. Dopo il successo dello scorso anno che ha visto oltre 800 cittadini prendere parte al voto dei 27 progetti candidati, per il 2017 la Giunta comunale non solo conferma il fondo destinato al Bilancio partecipato, ma lo aumenta di 5mila euro, passando dai 20mila del 2016 ai 25mila euro di quest’anno. Per il vice sindaco e assessore al Bilancio Emanuele Zangoli, “l’esperienza dello scorso anno ha visto una straordinaria partecipazione di cittadini, associazioni, enti e imprese di Santarcangelo, che hanno dato un contributo importante alle scelte dell’Amministrazione in tema di bilancio e investimenti in opere pubbliche. Partivamo in via sperimentale e dato il successo riscontrato vogliamo premiare l’impegno di tutti coloro che hanno partecipato con entusiasmo, aumentando il fondo a disposizione per concretizzare idee e proposte dei cittadini. Saranno loro – conclude il vice sindaco – a decidere come utilizzare i 25mila euro del bilancio comunale, prima nella fase di candidatura dei progetti e successivamente con il voto”.

Partirà quindi nei prossimi giorni la campagna di comunicazione “Adesso scelgo io!”, per illustrare caratteristiche e modalità di adesione al percorso partecipato, che come lo scorso anno vedrà il susseguirsi di quattro fasi: a inizio maggio si terrà un incontro pubblico di presentazione dell’iniziativa che darà anche il via effettivo alla presentazione delle proposte. Indicativamente nel mese di giugno i progetti sottoposti all’Amministrazione comunale saranno quindi esaminati dall’unità di progetto che si costituirà per l’occasione, nonché da sindaco, assessori e personale degli uffici comunali, al fine di valutarne chiarezza, fattibilità tecnica, economica e giuridica, compatibilità rispetto agli atti già approvati dal Comune, stima di costi e tempi di realizzazione, perseguimento dell'interesse generale, innovazione e compatibilità con le risorse finanziarie disponibili. Tutte le proposte che avranno soddisfatto i criteri sopra indicati saranno poi ammesse al voto e presentate in un incontro pubblico e sul sito internet del Comune. L’ultima tappa del processo partecipativo – il voto sulle proposte – si svolgerà all’incirca nella prima metà di luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento