Polizia, controlli intensificati: continua il calo di denunce presentate

Continua il trend in discesa (-45%) del numero di denunce presentate negli Uffici della Questura di Corso D’Augusto e contemporaneamente è aumentato di una percentuale pressoché identica il numero degli autori di reato scoperti dalla Polizia.

Anche in questo scorcio di agosto proseguono i servizi predisposti dalla Questura di Rimini per il contrasto ai furti, del fenomeno della prostituzione, nonché dello spaccio di sostanze stupefacenti nei comuni di questa provincia e in particolare nei comuni di Rimini, Riccione, Bellaria e Cattolica. Il dispositivo messo in campo dalla Questura è stato articolato e modulato in base alle diverse esigenze operative impiegando quotidianamente centinaia di uomini, tra agenti delle Volanti e della Squadra Mobile, e poliziotti dei Reparti Prevenzione Crimine, e Reparti cinofili  e Reparto a Cavallo della Polizia di Stato.

LOTTA AI FURTI E DEGRADO - Particolarmente intensa è stata l’attività antirapina e antidegrado posta in essere dagli agenti della Questura di Rimini. Grazie anche all’impiego dei militari dell’Esercito impegnato nell’operazione Strade  Sicure dislocati nei pressi degli obiettivi sensibili del capoluogo, i poliziotti della Questura di Rimini hanno effettuato continui servizi finalizzati al contrasto dei furti in spiaggia e della prostituzione, identificando e denunciando diverse centinaia di prostitute, tutte sanzionate ai sensi dell’ordinanza sindacale che vieta comportamenti pericolosi su strada connessi all’esercizio della prostituzione, per alcune delle quali sono stati anche adottati provvedimenti di foglio di via obbligatorio.

DROGA - Le zone della città ove erano stati segnalati frequenti situazioni di degrado ed insicurezza urbana sono stati oggetto di mirati controlli durante tutto l’arco della giornata, come la zona di Marebello di Rimini, ove la continua pressione esercitata dal dispositivo ha permesso di effettuare numerosi arresti ed il sequestro di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente; in tale ambito è maturato il provvedimento adottato dal Questore nei confronti di un esercizio commerciale ove le ripetute verifiche effettuate a partire dai primi giorni di agosto hanno evidenziato la costante presenza di pregiudicati al suo interno ed in più occasioni di sequestrare droga con l’arresto, l’8 agosto scorso, di un soggetto trovato in possesso di oltre mezzo etto di hashish.

I NUMERI - Durante le attività di controllo ordinario e straordinario di controllo del territorio, infatti, i poliziotti  hanno così identificato e controllato oltre 4.000 persone e fermato nei diversi posti controllo predisposti, oltre 2700 veicoli, 22 sono le patenti ritirate nei confronti di conducenti che guidavano il veicolo sotto l’influenza di alcol o di sostanze stupefacenti . L’attività dei poliziotti ha soprattutto permesso di denunciare 76 persone e di arrestarne 22. Continua il trend in discesa (-45%) del numero di denunce presentate negli Uffici della Questura di Corso D’Augusto e contemporaneamente è aumentato di una percentuale pressoché identica il numero degli autori di reato scoperti dalla Polizia.

ABUSIVISMO - Prosegue anche l’attività di prevenzione e contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale sul lungomare di Rimini e di Cattolica. Durante questo scorcio di agosto, reso caldo (anche) dell’elevata presenza di turisti, il Nucleo interforze appositamente predisposto per garantire un’efficace attività di prevenzione e di contrasto al fenomeno dell’abusivismo ha prodotto “ottimi” risultati, con sequestri e identificazioni di stranieri; in particolare i beni sequestrati, se posti in commercio, avrebbero fruttato ai venditori abusivi oltre 600mila euro .

Grazie anche all’impiego specifico in tale settore degli uomini della Squadra Nautica sono stati effettuati numerosi blitz sulla spiaggia, e proprio nella giornata di venerdì l’ennesima “incursione” via mare e via terra nella zona di Torre Pedrera ha permesso agli agenti di sequestrare un ingente quantitativo di prodotti contraffatti, capi d’abbigliamento e pelletteria e di chiudere la “boutique” del falso; la merce sequestrata  nella circostanza avrebbe reso ai venditori abusivi, se commercializzata, oltre 10mila euro.

STRANIERI - All’attività antiabusivismo, antiprostituzione e antidegrado realizzato è stato in particolar modo “affiancata” l’attività dell’Ufficio immigrazione della Questura la cui attività – diretta a verificare il rispetto delle vigenti normative in tema di ingresso e soggiorno sul territorio nazionale – ha consentito di adottare 149 provvedimenti di espulsione, con 13 partenze volontarie, 15  accompagnamenti presso i CIE del territorio nazionale e 8 accompagnamenti coattivi alla frontiera.

RICCIONE E BELLARIA - L’attività della Polizia di Stato durante il si è concentrata anche sul territorio di Riccione e di Bellaria, dove con l’apertura dei posti estivi di Polizia è garantita una presenza di uomini e mezzi che durante l’intera giornata garantiscono un constante controllo del territorio: a Riccione gli operatori hanno effettuato  2 arresti, hanno denunciato 12 persone (per reati contro il patrimonio e la persona e per spaccio di sostanze stupefacenti) identificando oltre 600 persone e individuando, nei diversi posti di controllo, 2 veicoli rubati restituiti ai proprietari. E durante il mese di luglio sono proseguiti senza sosta anche i controlli della Polizia amministrativa della Questura di Rimini presso gli esercizi commerciali e i locali di ritrovo della Riviera. al fine di verificare il rispetto da parte dei pubblici esercizi della riviera delle norme in materia di sicurezza dei locali, di rispetto delle norme sull’inquinamento acustico, di somministrazione di bevande alcoliche, di impiego del personale addetto ai servizi di controllo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PATTUGLIE IN SPIAGGIA - Da sabato mattina sono infine partite le pattuglie in spiaggia che, dividendo in settori la battigia, pattuglieranno tutto l’arenile ogni mattina e pomeriggio per tutta la durata di questo lungo week end di ferragosto; e subito sono cominciati ad arrivare i primi risultati: un 25enne di origine senegalese è stato fermato all’altezza del bagno 4 e trovato in possesso di circa 10 grammi di marijuana; il giovane con precedenti specifici è stato quindi tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre nei pressi del bagno 86 è stato fermato un minorenne di origine albanese resosi responsabile del furto di un marsupio sotto un ombrellone di un ignaro turista il quale, quando si è visto restituire quasi in tempo reale il maltolto, si è vivamente complimentato con gli agenti per la loro tempestività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento