rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Anche il Caar si mobilita per il popolo ucraino, pronto a essere consegnato un secondo furgone di aiuti

Il primo furgone è stato riempito ed è stato ritirato dai volontari del Team Bota con cui il Caar collabora per questa iniziativa

Gianni Indino, presidente Caar Centro Agro Alimentare Riminese, impegnato nella raccolta solidale per il popolo ucraino. “Continua in modo incessante al Caar la raccolta di generi di prima necessità destinati alla popolazione ucraina, che abbiamo avviato giovedì scorso. Il primo furgone è stato riempito ed è stato ritirato dai volontari del Team Bota con i quali collaboriamo per questa iniziativa; il secondo si sta riempiendo e verrà ritirato nei prossimi giorni. Non mi stancherò mai di ringraziare tutti i cittadini che ci hanno dato una mano e anche quelli che vorranno continuare a farlo. Servono alimenti non deperibili, scatolame, biscotti, pannolini, kit di primo soccorso, medicinali. Abbiamo sentito la vicinanza della città e ci auguriamo che possa continuare così fino alla fine di questa dolorosa emergenza. Oggi più che mai è indispensabile contribuire a questa raccolta per l’Ucraina. Chi vuole farlo può rivolgersi al Caar in via Emilia Vecchia 75, oppure telefonando al numero 0541682131”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche il Caar si mobilita per il popolo ucraino, pronto a essere consegnato un secondo furgone di aiuti

RiminiToday è in caricamento