Cronaca

Campanellari e prostitute, pattuglione dei carabinieri e della Municipale nel fine settimana

I militari dell'Arma hanno vigilato in particolar modo nella zona a mare di Rimini: provvedimenti per 9 truffatori e 14 "belle di notte", 3 arresti e due denunce a piede libero

Pattuglione dei carabinieri di Rimini nel fine settimana dove, in particolar modo, ad essere monitorata è stata la zona mare della città. Nel mirino dei militar dell'Arma sono finiti i pallinari che, da viale Vespucci ai viali delle regine, si appostano sui marciapiedi per spennare i soliti polli che vogliono tentare la fortuna in un gioco dove a vincere è sempre il banco. Sono stati 9 i truffatori individuati dalle divise e che saranno oggetto di provvedimenti di polizia. Stessa sorte per 14 prostitute identificate sui viali del sesso a pagamento. Il bilancio totale ha visto 3 persone venire arrestate e 2 denunciate a piede libero, in tutto sono state identificate 86 persone e ispezionate 6 attività. Dei denunciati uno è risultato essere un 25enne riminese che, in forte stato di agitazione, stava brandendo un coltellaccio da cucina con il quale minacciava i passanti senza motivo. Il giovane, dopo essere stato bloccato, è stato deferito per porto abusivo di arma da taglio. Dovrà invece rispondere di inosservanza alla legge sull'immigrazione un nordafricano 24enne risultato essere inottemperante all'ordine di espulsione. Il ragazzo è stato accompagnato all'ufficio Immigrazione della Questura e nuovamente espulso dal Paese.

Anche gli agenti della Municipale di Rimini si sono concentrati su prostituzione e pallinari con due squadre in borghese che, nel fine settimana, hanno sorpreso ed interrotto 5 batterie dei cosiddetti pallinari,  mentre proponevano ai passati il solito gioco truffa delle tre palline. Sono state 17 in tutto le persone identificate e sanzionate, tutti extracomunitari provenienti dall’est Europa a cui sono stati notificati in tutto 17 verbali da 1000 euro ciascuno, come prevede il regolamento comunale. Per tutti i fermati è stato richiesto alla Questura il foglio di via. Un’azione incisiva, svoltasi esclusivamente sui viali delle regine partendo da marina centro, dove sono stati allontanati i primi 2 gruppi, fino alla zona di Rivazzurra e Miramare, che si aggiunge ai tanti servizi serali svolti finora con il medesimo obiettivo. Solo dall’inizio di giugno, sono stati sanzionati e allontanati già decine di persone, sorprese a svolgere la medesima truffa ai danni dei turisti.  

Il servizio di presidio e controllo del territorio - come di consueto - è proseguito anche in seconda serata nei luoghi più sensibili del territorio per interrompere e sanzionare fenomeni irregolari legati alla sicurezza e al degrado urbano come la prostituzione.  Verso mezzanotte infatti le due pattuglie hanno fermato e identificato altre 21 persone sorprese in comportamenti diretti ad offrire prestazioni sessuali a pagamento tra cui un cliente.  Oltre ad essere stati allontanati dalla zona, a tutti i fermati è stata notificata la sanzione prevista dall’ordinanza sindacale che prevede una sanzione amministrativa pecuniaria fino a 500 euro (400 euro se pagati entro 60 giorni). Le pattuglie sono intervenute anche nell’area verde demaniale di fronte al bagno 45,  dove sono stati allontanati 5 nomadi sorpresi a bivaccare e dormire sull’erba con cartoni e coperte. Anche per loro sono scattate 5 sanzioni come prevedono le disposizioni del regolamento comunale di 100 euro ciascuna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campanellari e prostitute, pattuglione dei carabinieri e della Municipale nel fine settimana

RiminiToday è in caricamento