Cannabis light, Rimini al secondo posto in Regione per negozi aperti

A dirlo sono i dati pubblicati da Magica Italia, inserto della rivista Dolce Vita, che ha contato l'apertura di 305 nuovi growshop nel 2018

In Italia è boom del 'cannabusiness', il mercato dedicato alla commercializzazione di prodotti e di canapa light infatti è cresciuto del 75%. A dirlo sono i dati pubblicati da Magica Italia, inserto della rivista Dolce Vita, che ha contato l'apertura di 305 nuovi growshop nel 2018. In tutto, sul territorio nazionale sono 713 i negozi specializzati nella vendita di articoli e attrezzature che riguardano il mondo della canapa. L'Emilia-Romagna, con 31 attività in più rispetto al 2017, si classifica al terzo posto nella classifica regionale. In particolare, Bologna è la prima città con 17 negozi, seguita da Rimini che ne ha 16, di cui 11 aperti solo nell'ultimo anno. Seguono poi Forlì-Cesena e Ravenna che aggiungono 10 esercizi, Parma sei, Reggio Emilia e Ferrara cinque e Piacenza quattro. Tra questi, ci sono lgi headshop, che vendono articoli per fumatori come narghilè, bong e vaporizzatori; gli hempshop che vendono prodotti derivati dalla canapa, come abbigliamento, cosmetica, alimenti, libri e riviste; gli smartshop, specializzati in sostanze psicoattive legali come integratori; infine, i seedshop, che vendono semi di cannabis per i collezionisti. Tra i prodotti più venduti, al primo posto c'è la cannabis light, seguita dai semi da collezione, di cui ne esistono più di 300 varietà. Terzo posto per gli articoli per la coltivazione e il giardinaggio, dalle lampade ai fertilizzati, dalle serre domestiche ai manuali. 

Lo scorso novembre è arrivata la notizia che il fondo canadese Lgc Capital "verserà 4,8 milioni per ottenere il 47% di una società italiana, leader nella produzione, distribuzione e vendita di cannabis light nel nostro Paese", annuncia Matteo Gracis, direttore di Dolce Vita. "Secondo l'European Cannabis Report- continua Gracis- nei prossimi dieci anni l'Europa potrebbe vantare il più grande mercato di cannabis al mondo con un valore di 115 miliardi". In ogni caso, il mondo della cannabis "è sempre legato alla richiesa di una regolamentazione chiara da parte delle istituzioni, a una sensibilizzazione dei media e dell'opinione pubblica, ma anche all'urgenza della liberalizzazione della coltivazione domestica attraverso normative condivise", conclude Gracis.
(Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento