Caporalato, raffica di controlli della polizia nelle campagne riminesi

Vasta operazione della polizia a livello nazionale contro lo sfruttamento del lavoro e della manodopera straniera

Vasta operazione della polizia a livello nazionale contro lo sfruttamento del lavoro e della manodopera straniera. L'attività, coordinata dal Servizio Centrale Operativo dal 14 al 19 maggio, ha interessato anche la Squadra Mobile di Rimini, con diverse aziende controllate. In particolare 7 imprese artigiane impegnate nella produzione di articoli in pelle e nella confezione di capi d’abbigliamento, gestite da imprenditori cinesi. Nel contesto, i titolari di due aziende sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria dal personale dell’AUSL della Romagna per la violazione delle norme antincendio e sulla sicurezza degli ambienti di lavoro e dei lavoratori ivi impiegati, mentre la Polizia Municipale ha accertato illeciti amministrativi per 430 € nonché irregolarità in materia edilizia per l’esecuzione di opere abusive interne agli edifici ispezionati, le cui sanzioni sono ancora in corso di quantificazione. Ancora al vaglio del U.O. “Impiantistica Antinfortunistica” dell’A.U.S.L. la documentazione prodotta dagli imprenditori circa la conformità degli impianti esistenti e/o realizzati nelle aree produttive, che potrebbe portare all’accertamento di ulteriori illeciti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

Torna su
RiminiToday è in caricamento