rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Marina Centro

Il caro bollette fa dire addio al presepe di sabbia. Nessuna retromarcia, gli allestimenti non partono

Era uno tra gli appuntamenti più attesi del calendario di Natale. Una passeggiata al mare per osservare i presepi di sabbia di Marina Centro

Era uno tra gli appuntamenti più attesi del calendario di Natale. Una passeggiata al mare per osservare i presepi di sabbia di Marina Centro. Ma quest’anno sulla spiaggia libera, a due passi da piazzale Boscovich, non ci sarà nulla. “Tornerà, purtroppo, il deserto come nel passato”, racconta Gilberto Montebelli, tra i responsabili del progetto. I presepi di sabbia hanno incantato migliaia e migliaia di turisti e riminesi: memorabili furono gli allestimenti in onore di Federico Fellini, mentre durante il 2021 il tema era stato dedicato alla “Rinascita”, dal mondo vecchio al mondo nuovo, come a lanciare un messaggio di ripartenza e speranza al cospetto del Coronavirus.

Ma di rinascita purtroppo non v’è conferma. Già nel 2020 gli allestimenti erano stati annullati a causa del Coronavirus, quest’anno a fermare la logistica è il clima di incertezza. “Purtroppo lo scorso anno ci abbiamo tentato e siamo andati in sofferenza – racconta Montebelli -, è entrato in vigore il Super Green pass e abbiamo assistito a un calo drastico di visitatori. Purtroppo non siamo riusciti a pareggiare i costi sostenuti. Ora tra caro bollette e il costo delle materie prime che continua ad aumentare non ce la siamo sentita di rischiare. Speriamo nel prossimo anno”.

Lo scorso anno gli allestitori erano arrivati dalle scuole d’arte di Mosca. Quest’anno invece non si comincerà nemmeno: non sarà allestito nemmeno il villaggio di Natale, che faceva da supporto alle opere d’arte in sabbia. Di solito nel mese di novembre la spiaggia si preparava per l’arrivo della sabbia e dei materiali, ma tutto è ufficialmente sospeso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caro bollette fa dire addio al presepe di sabbia. Nessuna retromarcia, gli allestimenti non partono

RiminiToday è in caricamento