rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

La carovana di Libera arriva a Rimini, tappa del viaggio "Rotte Antimafia"

Dopo un lungo viaggio per la province dell’Emilia-Romagna, Rotte Antimafia, la carovana per la legalità democratica e la giustizia sociale, arriva a Rimini

Dopo un lungo viaggio per la province dell’Emilia-Romagna, Rotte Antimafia, la carovana per la legalità democratica e la giustizia sociale, arriva a Rimini: il 2 e il 3 dicembre nella città romagnola Libera Rimini in collaborazione con le realtà partner del progetto - Cgil, Cisl, Uil, Arci, Anpi - e insieme a Federalberghi e Comune di Rimini, ha organizzato due iniziative che si inseriscono all’interno della carovana regionale, nata con lo scopo di far vivere i luoghi di socialità, cultura e confronto, facendoli diventare anche spazi di volontariato e, quindi, di monitoraggio attivo del territorio e di costruzione di una rete di impegno.

Il primo evento della tappa riminese sarà il 2 dicembre dalle 17.30 nello Spazio pubblico autogestito Grotta Rossa di via della Lontra 40. L’evento, “Lettura Libera”, partirà con un reading teatrale con gli attori Carlo Giannelli Garavini e Tania Eviani. I temi toccati saranno diversi: dalla Costituzione alle vittime innocenti delle mafie fino alle donne che resistono alle organizzazioni criminali. L'esibizione sarà arricchita dalle musiche di Tiziano Paganelli, musicista-polistrumentista e grande amante della fisarmonica. "La scelta del teatro e della musica - afferma Maria Ferraris, referente di Libera Rimini - sono dettati dalla convinzione che l'arte arriva dritta all'anima molto più che le parole". A seguire ci sarà l'aperitivo sarà a cura di Porta Pazienza, pizzeria ma soprattutto progetto sociale bolognese nato con l’obiettivo di contribuire a costruire una società aperta, inclusiva e solidale: "Gustare il loro cibo - continua Ferraris - significa dare valore ai prodotti provenienti dai beni confiscati alle mafie e consentire ai più fragili di vivere esperienze professionali alla cui base ci sono il rispetto e riconoscimento del lavoro altrui. Così come ha valore lo spazio che ci ospita: Grotta Rossa, un luogo i cui pilastri trasudano libertà, antifascismo e rispetto per il prossimo". La serata si concluderà con il concerto live di Eleonora Elettra Acoustic Duo, composto da Eleonora Zanotti e Luca Arduini.

Si continua il 3 dicembre con l’iniziativa "Conoscere per riconoscere”: alle 10 nella Sala comunale del Palazzo del Turismo un incontro formativo pubblico con i saluti istituzionali di Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, e di Francesco Bragagni, assessore alla legalità del Comune di Rimini, e con gli interventi della professoressa di Mafie e Antimafia Stefania Pellegrini e di Cgil, Cisl e Uil. La formazione sarà destinata soprattutto agli albergatori e agli imprenditori del mondo del turismo. A spiegare l’importanza dell’iniziativa è sempre Maria Ferraris: "Alla luce delle inchieste che hanno colpito il nostro territorio, come "Free Credit", e del numero  crescente delle interdittive riguardanti il settore alberghiero della provincia di Rimini riteniamo doveroso rivolgere l'attenzione alle categorie più esposte ai tentativi di radicamento mafioso sul territorio. Sappiamo che la forte vocazione turistica della riviera romagnola è oggetto di particolari attenzioni da parte di organizzazioni criminali e mafiose intenzionate a usare le tante strutture ricettive come lavanderie dei proventi illeciti derivanti dalle più svariate attività. Occorre fare rete, è necessario unire i vari attori del territorio: i volontari del terzo settore, i sindacati, le associazioni e soprattutto i cittadini e le cittadine. Le motivazioni della sentenza del Processo Aemilia parlano chiaro: è necessario non abbassare la guardia. Per questo "Conoscere per Riconoscere" attraverso l'autorevolezza e competenza della Dott.sa Stefania Pellegrini che ci guiderà attraverso un percorso informativo/formativo capace di porre le basi e rinsaldare le proprie capacità di opposizione  al dilagante fenomeno mafioso sul nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carovana di Libera arriva a Rimini, tappa del viaggio "Rotte Antimafia"

RiminiToday è in caricamento