Una "soffiata" porta alle manette due fidanzati spacciatori

Un quarantenne di Cattolica, già noto alle forze dell'ordine, e la sua fidanzata, una trentasette bulgara, incita al terzo mese, sono stati arrestati dai Carabinieri con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga

Un quarantenne di Cattolica, già noto alle forze dell’ordine, e la sua fidanzata, una trentasette bulgara, incita al terzo mese, sono stati arrestati dai Carabinieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari sono intervenuti nel cuore della nottata tra venerdì e sabato dopo una telefonata anonima che informava dell’attività di spaccio realizzata dall’uomo nei pressi di un bar del posto, bloccato poi insieme alla fidanzata.

Una volta sottoposti a perquisizione personale, i due sono trovati di 250 euro mentre la successiva perquisizione domiciliare ha consentire di rinvenire, occultati  all’interno dei mobili della cucina e della camera da letto, 7 grammi di cocaina suddivisa in dieci dosi e 80 grammi di Marijuana, suddivisa in due involucri, che venivano sottoposti a sequestro unitamente a bilancino di precisione. La coppia è stata processata per direttissima sabato mattina.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento