rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Centro / Via Massimo d'Azeglio

Centro storico e borgo San Giuliano, approvato il perimetro della nuova zona a traffico limitato

La nuova Ztl del centro storico, operativa tutto l’anno, si amplia anche a via D’Azeglio e via Bastioni Occidentali (da Via Bonsi fino a Largo Unità d’Italia) a protezione di piazza Malatesta e della piazzetta San Martino, mentre esclude via Angherà, che resterà sempre accessibile

La Giunta comunale ha approvato il perimetro della nuova zona a traffico limitato e area pedonale urbana del centro storico e del Borgo San Giuliano, passaggio propedeutico all’attivazione del sistema di controllo elettronico dei varchi. Nella stessa seduta è stato approvato anche il perimetro della ztl del Parco del mare Sud per i tratti già realizzati.  La nuova Ztl del centro storico, operativa tutto l’anno, si amplia anche a via D’Azeglio e via Bastioni Occidentali (da Via Bonsi fino a Largo Unità d’Italia) a protezione di piazza Malatesta e della piazzetta San Martino, mentre esclude via Angherà, che resterà sempre accessibile. Confermata anche la pedonalizzazione del Ponte di Tiberio e di viale Tiberio, nel tratto da Via San Giuliano (esclusa) a Via Marecchia (compresa). 
 
Nello specifico, la nuova zona a traffico limitato del centro storico comprende tredici varchi:  
- Via Trai, Via  Marecchia, Viale Tiberio, Corso Giovanni XXIII dalle ore 0.00 alle ore 24;  
- Corso d’Augusto intersezione con Via Bastioni Settentrionali dalle ore 20.30 alle ore 7.30 del giorno successivo; 
- Corso d’Augusto dopo intersezione con Via Ducale dalle ore 7.30 alle ore 20.30;  
- Via XII Giugno, Via Dante, Via Castelfidardo, Via Bertani, Via d’Azeglio, via Bastioni Meridionali dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.30; 
- Via Michele Rosa dalle ore 9.00 alle ore 12.00 
- Via Ducale dalle ore 20.30 alle ore 7.30 del mattino successivo.  
Con l’entrata in vigore della nuova delimitazione resteranno validi i permessi già rilasciati per il centro storico e Borgo San Giuliano. 
La Giunta ha definito inoltre anche la Ztl del Parco del mare sud, relativamente ai quattro tratti di lungomare già riqualificati e cioè da piazzale Fellini a via Pascoli e il lungomare Spadazzi a Miramare. La ztl è operativa tutto l’anno, sette giorni su sette e ed garantito l’accesso con rilascio del permesso alle stesse categorie previste dalla Ztl del parco del mare nord, tra cui residenti e domiciliati, fornitori, gestori di strutture ricettive e balneari, clienti degli alberghi, invalidi, oltre ovviamente ai mezzi di soccorso, alle forze dell’ordine per i quali l’accesso è sempre possibile. Per quanto riguarda il Parco del Mare nord l’iter di attuazione è in fase più avanzata: è stata completata la fase di rilascio dei permessi virtuali e dalla Pasqua si attiverà il pre-esercizio del sistema.  
 
Da inizio 2023 sarà organizzata una campagna informativa e incontri con i cittadini e le categorie interessate dai diversi provvedimenti (centro storico, Parco del Mare sud e Parco del Mare nord) per accompagnare l’entrata in esercizio delle ztl. 

 
“Con questi atti andiamo a definire nel dettaglio i nuovi confini delle zone a traffico limitato del centro e del Parco del mare Sud, pensate con l’obiettivo di conciliare l’esigenza di valorizzare luoghi di pregio, riqualificati e ad altissima frequentazione con la necessità di garantirne l’accessibilità e la funzionalità – sottolinea l’assessora alla viabilità Roberta Frisoni – Questa mappatura rappresenta la base su cui implementeremo il nuovo sistema di controllo elettronico dei varchi, la cui attivazione procederà secondo la scansione prefissata, partendo cioè dal Parco del Mare nord, dove siamo in fase più avanzata: il sistema entrerà in funzione in pre esercizio nel periodo di Pasqua, accompagnato da una campagna di comunicazione ad hoc rivolta a chi nella prima fase di test dovesse erroneamente passare sotto i varchi senza esserne autorizzato. Si procederà poi in successione al centro storico e per finire al Parco del Mare sud. Per queste aree il monitoraggio delle ztl istituite tramite l’accensione dei varchi potrà  avvenire dopo l’ottenimento delle diverse autorizzazioni ministeriali necessarie all’attivazione degli impianti di videosorveglianza. Questo ci darà modo di fare un percorso di informazione, comunicazione e confronto con la cittadinanza sul nuovo assetto della Ztl e sulle modalità di accesso e di rilascio dei permessi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico e borgo San Giuliano, approvato il perimetro della nuova zona a traffico limitato

RiminiToday è in caricamento