Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Cliente denuncia il ristoratore per un'incomprensione nel conto: "Preso a bastonate per 4 euro"

Secondo la vittima, dimessa dall'ospedale con una prognosi di 30 giorni, a scatenare il parapiglia una differenza di pochi spiccioli nel conto

Si è rivolto ai carabinieri per denunciare l'aggressione subìta un 44enne originario di Torino, ma residente nel riminese, vittima di una feroce aggressione in un ristorante nella serata di sabato scorso. L'uomo, che si è rivolto all'avvocato Lorenzo Manfroni per tutelare i suoi interessi, sarebbe stato preso a bastonate in testa per un'incomprensione nel conto della cena che aveva riportato una differenza di 4 euro. Il parapiglia si è scatenato in un locale sul lungomare riminese quando, verso le 23.30, era arrivato il momento di saldare la cena. Secondo il racconto del 44enne, una volta arrivato il momento di pagare tutto era stato dovuto al ristoratore come dimostrerebbero le ricevute ma la vittima uscita dal locale era stata richiamata al suo interno. Secondo il titolare, infatti, all'appello mancavano 4 euro per un amaro arrivato in un secondo tempo. Il torinese, però, aveva fatto notare che si trattava di un bicchiere pieno di ghiaccio per raffreddare la consumazione precedente.

E' stato a questo punto che si è scatenato il parapiglia: dal locale, infatti, sarebbero arrivati una serie di insulti rivolti all'avventore il quale per cercare di placare gli animi avrebbe lasciato le monete sul bancone. Sempre secondo il racconto della vittima il titolare avrebbe scagliato il denaro a terra e, mentre il 44enne si era chinato per raccoglierlo, sarebbe arrivato un dipendente del ristorante armato con un bastone che lo avrebbe picchiato ripetutamente colpendolo al costato e alla testa. "Sono riuscito ad uscire - ha raccontato la vittima - per poi cadere a terra sanguinante mentre il mio aggressore fuggiva. Ho perso i sensi e, solo una volta che mi sono risvegliato in ospedale, mi hanno detto che alcuni passanti mi hanno rianimato col massaggio cardiaco in attesa dell'arrivo del'ambulanza che mi ha portato al pronto soccorso". Il 44enne, nella giornata di domenica, è stato poi dimesso dall'Infermi con una prognosi di 30 giorni per la frattura della diafisi ulnare sinistra e contusione con ematoma del dorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cliente denuncia il ristoratore per un'incomprensione nel conto: "Preso a bastonate per 4 euro"

RiminiToday è in caricamento