Clochard ubriaco scatena il caos nel cuore del centro storico

L'uomo, in preda ai fumi dell'alcol, era stato invitato ad allontanarsi dalla vetrina di un'attività commerciale

Foto archivio

Dopo diverse lamentele, e altrettanti inviti ad allontanarsi dalla loro vetrina davanti alla quale si era stravaccato per bere, i dipendenti di un'agenzia di via Gambalunga hanno deciso di affrontare il clochard. L'uomo, un 40enne già noto alle forze dell'ordine e in preda ai fumi dell'alcol, non ha gradito l'interessamento e ne è nata una discussione piuttosto accesa poi degenerata in una vera e propria zuffa. Il parapiglia si è scatenato intorno alle 17 quando uno dei dipendenti è stato aggredito dal 40enne e, dopo essere stato colpito con una bottiglia, nel putiferio ha sfondato la vetrina di un negozio adiacente. E' scattato l'allarme e, sul posto, è accorsa una pattuglia della polizia di Stato con gli agenti che sono riusciti a riportare la calma. Per il clochard, leggermente ferito alle mani e sanguinante, è stato richiesto l'intervento di un'ambulanza del 118 coi sanitari che lo hanno accompagnato insieme agli agenti al pronto soccorso per essere medicato. Sono in corso gli accertamenti sull'uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Lavoratori edili in stop forzato, imprese in prima linea per affrontare l'emergenza

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Droga party nel garage per combattere la noia della quarantena

  • Nuovi contagi: quello di oggi è il dato più basso da un mese

Torna su
RiminiToday è in caricamento