Controlli antifurto, arrestato albanese per false attestazioni

Un albanese di 23 anni è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rimini e di Santarcangelo di Romagna e Viserba per aver dato una falsa attestazione in merito al suo domicilio

Un albanese di 23 anni è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rimini e di Santarcangelo di Romagna e Viserba per aver dato una falsa attestazione in merito al suo domicilio. I militari nelle prime ore della mattinata di mercoledì, erano in azione tra Poggio Berni e Santarcangelo di Romagna poiché da alcuni giorni dei cittadini avevano segnalato delle persone sospette che, in ora tarda, si erano presentati alla porta, spacciandosi per dipendenti dell'Enel o venditori porta a porta, che andavano via solo di fronte al netto rifiuto degli interessati.

Inoltre al 112, proprio quella notte erano giunte diverse segnalazioni di persone con abbigliamento scuro che girovagavano su terrapieni ed in zone isolate, con fare sospetto, fermandosi a ridosso di abitazione isolate di quel centro e facendo abbaiare i cani. A seguito di una mirata battuta e perlustrazione in zona effettuata dai Carabinieri, un cittadino ha segnalato uno sconosciuto che, da una strada senza uscita di Poggio Berni, aveva recuperato un’auto in sosta, lì lasciata nella serata precedente.

I militari hanno rintracciato l'individuo a bordo di un utilitaria di colore bianco, percorre via Tosi in direzione del casello autostradale Rimini Nord. Le gazzelle lo hanno braccato all’altezza del distributore di benzina, fermandolo sbarrandogli la strada. Il giovane si è finto stupito, ma aveva i vestiti sporchi di fango e di erba e non riusciva a giustificare la sua presenza in zona.

Portato in caserma, è emerso che era stato controllato numerose volte, nottetempo, in diverse cittadine del nord Italia, in zone residenziali spesso attenzionate da topi d’appartamento. Durante la sua identificazione l’albanese ha riferito falsamente di abitare a Rovereto (Trento), circostanza che è risultata falsa in base agli immediati accertamenti eseguiti sul posto col supporto di carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di quel centro.  L’arrestato è comparso giovedì mattina davanti al Giudice Monocratico di Rimin

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento