Coriano rinuncia alla Fiera dell'oliva: il rischio assembramenti è troppo alto

L'arrivederci al 2021 e l'invito a visitare comunque i frantoi e le aziende del territorio che producono il profumato olio corianese

La Pro Loco Coriano e Comune di Coriano rinunciano con grande dispiacere a organizzare la Fiera dell'Oliva e dei prodotti autunnali. La tradizionale manifestazione, che quest'anno avrebbe festeggiato la 34esima edizione, non si svolgerà. "Le attuali condizioni delle diffusione della pandemia da coronavirus e le conseguenti misure di attenzione, precauzione e  distanziamento hanno portato alla decisione della sospensione della Fiera per il 2020 - spiega l'amministrazione comunale - Meteo permettendo, l'affluenza numerosa avrebbe determinato condizioni difficilmente controllabili, vista anche la dislocazione logistica della manifestazione". E l'augurio è per un arrivederci al 2021.

Il sindaco Domenica Spinelli evidenzia il dispiacere di perdere "questa occasione annuale per il nostro territorio, ma non possiamo sottovalutare le difficoltà organizzative e soprattutto le responsabilità che gli organizzatori si sarebbero dovuti assumere per realizzare un evento che sarebbe stato necessariamente troppo sottodimensionato rispetto al solito. Con Terre di Coriano stiamo pensando comunque a qualche azione promozionale".

Ad essere rattristato anche Fabio Cavola, presidente Pro Loco Coriano, che ribadisce come la situazione attuale abbia obbligato a "prendere una decisione sofferta come la cancellazione della fiera. In una manifestazione di tale rilevanza non saremmo riusciti ad evitare assembramenti, abbiamo preferito salvaguardare la salute di tutte le persone coinvolte: volontari, espositori, ospiti. Ci vediamo nel 2021”

Anna Pazzaglia, assessore al Turismo e agli Eventi, fa eco: "Con grande senso di responsabilità rinunciamo alla Fiera ma ricordo che Coriano rimane sempre una delle zone della provincia riminese più vocate alla produzione di olio extravergine di oliva. In base ai dati Istat la superficie ad oliveto in Emilia Romagna è di circa 3900 ettari di cui il 42% sono coltivati in provincia di Rimini. L'olivo ha da sempre un legame antico e profondo con il territorio corianese e l'olio prodotto nei nostri frantoi è assolutamente un protagonista tra i prodotti ambasciatori del territorio. Invito tutti a visitare i frantoi e le aziende agricole olivicole dove si potrà acquistare direttamente il profumato olio extra vergine di oliva".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento