menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Prefettura stabilisce come attuare il regolamento per il contenimento: ecco le nuove norme

L'Ufficio Territoriale del Governo ha indicato le regole attuative che introducono il divieto di ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico

Alla luce del nuovo decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, datato 9 marzo e che sostituisce il precedente, la Prefettura di Rimini ha indicato le regole attuative dello stesso che introduce, come ulteriore misura, il divieto sull’intero territorio nazionale di ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Nel nuovo decreto, quindi, vengno sospesi su tutto il territorio nazionale gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati, consentendo unicamente lo svolgimento degli eventi e delle competizioni sportive organizzati da organismi sportivi internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico. Si stabilisce, altresì, che lo sport e le attività motorie svolti all’aperto sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza interpersonale di un metro. Anche nel nuovo provvedimento si pone in risalto la fondamentale necessità di limitare al massimo gli spostamenti sul territorio, che risultano consentiti unicamente per ragioni lavorative, di salute o per altre necessità (quali ad esempio l’acquisto di beni essenziali), che dovranno essere comprovate da idonei elementi documentali da fornire anche mediante autodichiarazione resa su moduli prestampati già in dotazione alle Forze di polizia.  La veridicità delle suddette autodichiarazioni sarà oggetto di controlli successivi e la non veridicità costituisce reato ai sensi della normativa vigente.    

La Prefettura, inoltre, chiarisce alcune delle principali questioni applicative emerse, dal Ministero dell’Interno e dal Decreto n. 32 del 10.3.2020 adottato dalla Giunta della Regione Emilia-Romagna: è consentito lo spostamento da un comune ad un altro per esigenze lavorative, di salute o per situazioni di necessità adeguatamente comprovate; chiunque ha diritto a rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Una volta rientrati, ci si potrà spostare  solo per le succitate motivazioni; non sono previste limitazioni per il transito delle merci, né per la circolazione dei corrieri merci; le disposizioni di cui all’art. 1 c. 1, lett. n) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020 si estendono a tutte le attività che prevedono la somministrazione ed il consumo sul posto e quelle che prevedono l’asporto (compresi preparazione di pasti da portar via "take-away" quali, a titolo d’esempio, rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio che non dispongono di posti a sedere); le attività di cui al precedente punto e quelle di cui alla lettera n) del Decreto del Presidente del Consiglio dei  Ministri dell’8 marzo 2020, osserveranno anche la chiusura al pubblico per l'intera giornata nei giorni festivi e prefestivi. Per tutte queste attività è comunque sempre consentito, nel rispetto delle norme vigenti in materia, il servizio di consegna presso il domicilio o la residenza del cliente, con la prescrizione per chi organizza l'attività di consegna a domicilio - lo stesso esercente ovvero una cd. piattaforma - di evitare che il momento della consegna preveda contatti personali; le disposizioni del comma 1 non si applicano ai servizi di ristorazione erogati all’interno di strutture ricettive quali a titolo di esempio alberghi, residenza agriturismi, villaggi turistici, campeggi, Ostelli e Bed & Breakfast per i clienti che vi soggiornano; sono sospesi i mercati ordinari e straordinari, i mercati a merceologia esclusiva e i mercatini e le fiere, ad eccezione dei mercati a merceologia esclusiva per la vendita di  prodotti alimentari e più in generale, ai posteggi destinati e utilizzati per la vendita di prodotti alimentari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento