rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Criminalità in Italia, per il Sole24Ore Rimini è al secondo posto

Nella città romagnola registrate 6.951 denunce ogni 100mila abitanti, in testa Milano e Bologna al terzo posto

Milano al primo posto per numero di delitti denunciati nel 2017, oltre 7.200 ogni 100mila abitanti. E' quanto emerge dall'Indice di criminalità, l'elaborazione del Sole Ore sui dati del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero  dell'Interno. "Il capoluogo lombardo ad esempio - si legge sul quotidiano - svetta per numero di furti (al secondo posto, dietro Rimini), e in particolare quelli negli esercizi commerciali". Al secondo posto Rimini con 6.951 denunce, seguita da Bologna con 6.367, Firenze con 5.700, Torino con 5.649 e Prato (5.348). Al settimo posto si classifica la capitale con 5.323 denunce. Fanalino di coda  Oristano con 1.611 denunce. Un aumento record di denunce si registra a Rieti e Livorno mentre Asti è la più virtuosa rispetto al 2016.

Secondo l'analisi del quotidiano economico, il secondo posto nella classifica generale per Rimini è dato da una serie di fattori poco invidiabili. La città romagnola è sul gradino più alto del podio per quanto riguarda i furti: pur con un calo dell'8,93% rispetto al 2017, si sono registrati (sempre ogni 100mila abitanti) 1005 furti con destrezza, 417 furti in abitazione, 305 furti in esercizi commerciali, 68 furti di autovetture e 67 con strappo. Sul fronte delle rapine, invece, Rimini si piazza al secondo posto in Italia, con 105 casi, mentre per truffe e frodi informatiche le 304 denunce valgono il 2oesimo posto.

"Cambia il volto della criminalità in Italia - sottolinea il quotidiano - Il ladro 'vecchio stampo' lascia il posto al truffatore 
di nuova generazione. E mentre si conferma, di anno in anno, la contrazione di omicidi, furti e rapine, crescono in parallelo i reati a sfondo sessuale, i fenomeni di spaccio e gli incendi sul territorio". Gli omicidi registrano infatti un calo dell'8%, insieme alle rapine che scendono del 7%, ai furti che calano del 6% e alle estorsioni che diminuiscono dell'11%. Aumentano del 15% le violenze sessuali e del 29% gli incendi. Crescono anche i reati legati agli stupefacenti (+10%), alle truffe e frodi informatiche (+8%) e riciclaggio e impiego di denaro (+8%)".

===> Segue con le reazioni politiche alla classifica

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criminalità in Italia, per il Sole24Ore Rimini è al secondo posto

RiminiToday è in caricamento