menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Danneggia vetrina. Prende a calci i Carabinieri e offre loro 50 euro: arrestato

Un disoccupato bolognese di 19 anni, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato con l'accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale anche per istigazione alla corruzione

Danneggia la vetrata di un negozio del centro di Riccione ed offre 50 euro ai Carabinieri per assicurarsi l'impunità dopo aver colpito i militari con calci e pugni. Un disoccupato bolognese di 19 anni, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato con l'accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale anche per istigazione alla corruzione. A chiedere l'intervento del 112 è stato un passante che ha notato l'atto vandalico compiuto dal ragazzo.

Gli uomini dell'Aliquota Radiomobile, dopo vari inseguimenti a piedi per le vie del centro hanno bloccato l'individuo, il quale in tutta risposta, ha reagito con calci e pugni, oltre a frasi offensive ed ingiuriose. Il 19 enne, non pago per il suo atteggiamento alquanto incivile, ha offerto ai militari intervenuti 50 euro in contanti per assicurarsi l’impunità per quanto appena fatto, venendo pertanto tratto in arresto.

Il militare aggredito veniva visitato e dimesso con pochi giorni di prognosi. L’arrestato si trova ora in carcera a disposizione della magistratura con le accuse di violenza e resistenza a pubblico ufficiale ed istigazione alla corruzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento