Delfinario: "Bocciato il nuovo ricorso, ora il sindaco non costruisca una nuova prigione"

"Il Tribunale del Riesame - scrivono in una nota Enpa-Ente nazionale protezione animali, Lav-lega antivivisezione e Marevivo - ha giudicato inammissibile questo nuovo ricorso"

Nuova sconfitta al Tribunale del Riesame, secondo le associazioni animaliste, per il Delfinario di Rimini. Lo riporta l'Ansa. ''Il Tribunale del Riesame - scrivono in una nota Enpa-Ente nazionale protezione animali, Lav-lega antivivisezione e Marevivo - ha giudicato inammissibile questo nuovo ricorso, dopo la pronuncia chiara ed irrevocabile della settimana scorsa che aveva confermato il sequestro preventivo dei delfini''. Una seconda ''pronuncia dell'Autorità giudiziaria - attaccano - che conferma, ancora una volta, il sequestro preventivo degli animali, stabilendo che i delfini non debbano tornare al delfinario e che quanto raccolto dalla Magistratura e della Polizia Giudiziaria sia sufficiente a prefigurare le ipotesi di reato di maltrattamento''.

Le tre realtà animaliste, nella loro nota, chiedono che  ''il sindaco di Rimini, che ad oggi non ha neanche risposto alla richiesta di incontro delle Associazioni, prenda atto della conferma delle ipotesi di reato e del sequestro e abbandoni il progetto di costruzione di un nuovo delfinario sul territorio di Rimini: chiediamo che non si costruisca una nuova prigione per i delfini e che non si spendano milioni di euro dei cittadini come invece si intende fare e come l'amministrazione pubblica sta cercando di realizzare''.

Quindi concludono Enpa, Lav e Marevivo, ''l'Amministrazione di Rimini deve prendere atto che il problema non sono solo le dimensioni di una vasca ma l'uso inaccettabile che viene fatto di mammiferi marini costretti a vivere in spazi comunque inadeguati e ad esibirsi a comando, "grazie" all'addestramento che avviene attraverso la deprivazione alimentare, evidente forma di grave maltrattamento''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento