Diffamò su internet il sindaco di Gemmano Edda Negri Mussolini

Condannato l'autore dei post carichi di insulti dove si paragonava la prima cittadina a Saddam Hussein

Accuse pesanti dove, tra offese vere e proprie, si arrivava a paragonare il sindaco di Gemmano, Edda Negri Mussolini, a un despota del calibro di Saddam Hussein. Le bordate contro la prima cittadina, che aveva guidato l'amministrazione nel paese dell'entroterra riccionese dal 2009 al 2013, erano apparse su un giornale on line tra l’aprile e l’agosto del 2012. L'allora sindaco, dopo averle lette, aveva denunciato l'autore, l’ex consigliere comunale Lorenzo Bianchi, che era finito a processo. Nell'ultima udienza, quella di martedì, l'accusato è stato condannato per diffamazione a mezzo internet a un anno e 15 giorni di reclusione, oltre al pagamento di un risarcimento di 20mila euro nei confronti della parte civile più altri 5mila che dovrà liquidare all’avvocato della Mussolini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento