menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donato un prezioso macchinario alla Chirurgia pediatrica dell'Infermi

Attraverso l'associazione Arop e l'importante contributo dell'attività Photosì l'ospedale ha acquistato una sonda ecografica wireless,

La malattia non si ferma mai, ma neanche la solidarietà. Un nuovo e importante gesto in questo senso è arrivato giovedì, a seguito della inarrestabile attività svolta dal Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini, che attraverso l’associazione Arop Odv e l’importante contributo di Photosì (Andrea Mainetti insieme ai soci Walter Montanari, Alberto Cofrancesco e Catia Bronzetti) ha potuto acquistare una sonda ecografica wireless, uno strumento che attraverso l’impiego di ultrasuoni rende possibile identificare vasi periferici altrimenti non apprezzabili alla palpazione, fornisce informazioni su dimensioni, posizione e profondità, la relativa distanza da arterie e terminazioni nervose, senza dovere spostare il piccolo paziente dalla sua postazione. Questo approccio ecoguidato diminuisce il tempo necessario a reperire un accesso venoso periferico aumentando la soddisfazione del paziente ed è utile, inoltre, nella diagnosi di eventuali complicanze che possono essere fatte direttamente a letto del paziente, risparmiando il disagio e a volte il rischio connesso con lo spostamento di pazienti critici come spesso sono i bambini ammalati.

La donazione programmata in favore di Arop è stata utilizzata, in accordo con il donatore Photosì, per l’unità Operativa di Chirurgia Pediatrica e al reparto di Oncoematologia Pediatrica, unità che insieme al Reparto di Oncoematologia Pediatrica coordinato dalla dottoressa Roberta Pericoli, è oramai da anni un polo di riferimento nella cura delle malattie oncoematologiche pediatriche per tutta la Romagna, e non solo, dato che riceve anche da varie parti d’Italia e da Paesi Esteri.

Verso le festività: iniziative solidali

In avvicinamento delle festività natalizie, l'Associazione Arop ha, inoltre, pensato a una proposta per le aziende locali, proponendo un catalogo solidale di Natale molti prodotti del territorio. Chi li acquisterà aiuterà quindi due volte: sia Arop, sempre in prima linea a sostegno dei piccoli pazienti dell’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infermi e delle loro famiglie, sia i produttori della zona che si sono adoperati per garantire disponibilità e qualità dei loro prodotti. Oltre agli articoli presenti nel catalogo solidale si potranno acquistare anche gli originali bracciali, in diverse varianti, creati appositamente per Arop e donati generosamente anche quest’anno da marchio Spadarella Gioielli di Riccione. 

Inoltre, ci sarà una dolce novità: il gelato di Amareina di Rimini! Sarà sufficiente ritirare presso la Casa Accoglienza la vaschetta vuota creata ad hoc per Arop, con un piccolo contributo, per poi recarsi alla Gelateria Amareina per fare il pieno di dolcezze e golosità. Continua la preziosa collaborazione con l’Azienda Dulca che da molti anni, attraverso la sua rete capillare di pasticcerie e forni locali, porta avanti il suo importante e generoso progetto di donazione di panettoni artigianali di alta qualità all’Associazione Arop.

“Noi di Arop e tutto il reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infermi ringraziamo infinitamente Spadarella Gioielli, Amareina, Dulca, le pasticcerie e i forni per questi importanti gesti di solidarietà, soprattutto in questo momento di difficoltà. Ringraziamo inoltre tutti i volontari e i collaboratori che da sempre aiutano a titolo gratuito l’attività associativa affinché prosegua nel migliore dei modi, per garantire un solido e valido aiuto ai piccoli pazienti in cura ed alle loro Famiglie, oltre a continuare a realizzare i nostri progetti solidali” - dichiara Roberto Romagnoli, Presidente di Arop., che prosegue – Approfitto per ricordare che la Casa Accoglienza è aperta in questi giorni e lo sarà per tutto il mese di dicembre, nel pieno rispetto delle regole anti-Covid”.

Gli orari di apertura sono: Martedì dalle 9 alle 12; Mercoledì, Giovedì e Venerdì dalle 15 alle 18; sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 e al di fuori dalle giornate stabilite anche su prenotazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento